Cultura

Damien Hirst, l’installazione sul lago di St. Moritz

Dopo lunghe attese, finalmente ieri la giornata perfetta. Il lago di St. Moritz era perfettamente ghiacciato per sostenere la scultura di Damien Hirst dal titolo “Praying Monk”. Si tratta di una statua alta circa 3.50 metri raffigurante la vegetazione di un fondale marino. Una perfetta scultura impossibile, una metafora della sopravvivenza. Hirst riaffiora dagli abissi una imponente scultura marina e la posiziona delicatamente al centro del lago ghiacciato nella città alpina svizzera di St. Moritz.

La scultura è frutto di una complicata opera di ingegneria, e di mentalismo ossia di tecnologica illusione. Ora delicatamente sostenuta da uno strato di ghiaccio, non è ancora sicuro che venga rimossa o che scompaia nella profondità del lago inghiottita dalle acque. L’artista, a causa delle restrizioni Covid19, non era presente, ma ha seguito tutta l’esecuzione da supporti digitali dirigendo le complicate manovre di un elicottero.

posizionamento della scultura Praying Monk di Damien Hirst - PhotoCredit: © instagramdamienhirst



posizionamento della scultura Praying Monk di Damien Hirst – PhotoCredit: © instagramdamienhirst

Praying Monk opera di Damien Hirst

La scultura “Praying Monk” è dicotomia di messaggi, ci propone una madre terra viva e feconda che rigogliosa esiste negli abissi, dove l’uomo non la raggiunge, ma dall’altra parte è un grido di dolore, una preghiera, una richiesta d’aiuto e di salvezza. Questo capolavoro fa parte di 40 opere che sarà visibile e fruibile da tutti a partire dal 19 gennaio, al 23 febbraio.

Esposte nel centro della città in uno spazio neoclassico opere di Hirst la serie degli animali sotto formaldeide, combinazione di terrore e meraviglia. L’artista con queste opere riesce a rappresentare l’attimo esatto della morte, istante dell’assenza di vita. St. Moritz è diventato negli ultimi anni importante centro d’arte e questa sarà la mostra più ambiziosa mai realizzata in questa città.

Immagine della morte di Damien Hirst - PhotoCredit: © lascatoladelleidee.it

Immagine della morte di Damien Hirst – PhotoCredit: © lascatoladelleidee.it

La mostra è stata curata dall’art director Jason Beard che con l’artista Damien Hirst ha già più volte collaborato. Il desiderio era di creare qualcosa di materiale, grande e gioioso che affermasse la vita in questo mondo difficile, digitale e distante in cui viviamo. I pezzi in mostra non saranno in vendita, sarà una mostra sarà pubblica in cui il comune di St. Moritz ha elargito assistenza e denaro.

Chiara Sticca Candellone

Seguici su

Facebook

Metropolitan Art & LifeSyle

Back to top button