Attualità

Dania Mondini: “Per punirmi mi hanno messo in stanza con un collega che soffre di flatulenza”

Adv

Dania Mondini, la conduttrice Tg1 sporge denuncia e la procura procede contro cinque giornalisti.

Il pm ha aperto un fascicolo per stalking mettendo nel mirino cinque dirigenti e giornalisti

Per punirla l’hanno messa in stanza con un collega che ha problemi di flatulenza ed eruttazioni, è questo è ciò che ritiene ed ha dichiarato la conduttrice del Tg1 Dania Mondini.

La giornalista ha denunciato i suoi superiori e il caso è finito in procura, a Roma. Mondini avrebbe avuto delle frizioni con questi importanti colleghi all’interno della redazione del telegiornale di Rai 1. I cinque, secondo la ricostruzione della cronista, per ridimensionare la giornalista avrebbero deciso di metterla in stanza con un collega che non riesce a trattenere i peti e i rutti. La Mondini a quel punto non ci sta piu e oppone un rifiuto “motivato all’ordine di servizio”. In poche parole si rifiuta di trasferirsi nella stanza con il collega che ha problemi di flatulenza.

Conseguentemente, la giornalista racconta che ha vissuto tutta una serie di altre ritorsioni, come doversi occupare di servizi brevi e banali o violente aggressioni verbali a causa di piccoli errori durante la conduzione del telegiornale. La giornalista quindi decide di denunciare tutto in procura, portando referti medici che provano lo stress patito a causa dei demansionamenti e vengono ascoltati come testimoni alcuni colleghi del Tg1. Cinque di loro sostengono che non c’è stata alcuna persecuzione nei confronti della Mondini, quando invece una sola collega sposa la versione della cronista come vittima.

Il pg Marcello Monteleone avoca a sé l’inchiesta, togliendola di fatto al pm

La procura decide di chiedere l’archiviazione del caso: non c’è stalking bisogna valutare, al massimo, l’ipotesi di mobbing. Nessun reato, quindi, al massimo la vicenda dovrebbe essere risolta al tribunale civile.

A questo punto però accade un colpo di scena: la procura generale si mette di traverso. Il pg Marcello Monteleone avoca a sé l’inchiesta, togliendola di fatto al pm, e decide di continuare a indagare per stalking i cinque giornalisti della Rai. La vicenda, e soprattutto l’inchiesta, è tutt’altro che giunta al capolinea, anzi è arrivata giusto in tempo all’inizio.

Valeria Muratori

Instagram

Related Articles

Back to top button