Fuori oggi il nuovo album di Dardust, “SAD Storm and Drugs”: ecco il terzo capitolo della trilogia iniziata con “7” e “Birth”, ispirato alla fine di una storia d’amore

Dardust, creditphoto: onstage.it
Dardust, creditphoto: onstage.it

Fuori oggi il nuovo album di Dardust, SAD Storm and Drugs.

Il nuovo lavoro discografico chiude la trilogia iniziata nel 2014 con 7 e continuata poi con Birth. Il titolo del nuovo progetto, anticipato negli scorsi mesi dal singolo Sublime, è una rivisitazione moderna dello Sturm und Drang tedesco del 700.

Il lavoro strumentale unisce il mondo minimalista di Philipp Glass con l’impressionismo decadente di Debussy, aggiungendo le sonorità elettroniche e moderne di matrice nordeuropea.

Ma è soprattutto un’opera artistica molto particolare, che nasce da due perdite importanti per il compositore ascolano: la fine di una storia sentimentale durata per anni, e quella della casa di famiglia lesionata dal terremoto.

Dardust, creditphoto: skytg24.com
Dardust, creditphoto: skytg24.com

Sono queste le ragioni che hanno portato Dario Faini a vivere negli ultimi mesi una tempesta emotiva vera e propria, da cui il titolo dell’album, su cui ha riversato tutta la sua creatività musicale.

L’abilità di interpretare e mescolare epoche e stili, colori e suoni, la capacità di creare un’atmosfera emozionale che arriva dritta a chi ascolta la melodia creata da questa tempesta: ecco cosa c’è in SAD.

Dardust, creditphoto: radiomusik.it
Dardust, creditphoto: radiomusik.it

“Mi piaceva l’idea di essere un po’ irriverente e scorretto”

Ecco come spiega l’artista l’album, e continua:

“sturm in tedesco, storm in inglese, rimane, perché mi apparteneva molto la sensazione di trovarmi in uno sconvolgimento personale e familiare, nel momento in cui ho scritto questi pezzi, non mediati dalla razionalità. Nello stesso momento mi sono sentito senza riparo dopo la fine di una storia e la perdita della casa di famiglia ad Ascoli Piceno per il terremoto”.

Dardust, creditphoto: music.it
Dardust, creditphoto: music.it

L’album porterà l’artista a febbraio sui palchi italiani ed europei con lo Storm and Drugs live, stesso mese in cui il cantante sarà presente con 3 brani sul palco dell’Ariston per l’attesissimo Sanremo 2020: in gara con i suoi testi infatti due big come Elisa e Rancore e la nuova scoperta della musica italiana Eugenio in via di Gioia.

La tracklist del disco:

  1. Sublime
  2. Prisma
  3. Storm and Drugs
  4. Without You
  5. Ruckenfigur
  6. S.A.D.
  7. Sturmi I – Fear
  8. Sturm II – Ecstasy
  9. Beautiful Solitude

© RIPRODUZIONE RISERVATA