Comicon&Cosplay

Dc Fandome: recap e impressioni di pancia

Adv

Dopo poco più di cinque ore di sonno, eccomi qua a scrivere le mie prime impressioni DI PANCIA sul Dc Fandome, l’evento multimediale più grande, ricco e (non posso scrivere parolacce) del 2020. Voi l’avete seguito? No?
BatMary vi fa un veloce recap!

Dc Fandome, gaudio e tripudio dell’universo Dc Comics

Iniziamo con un lungo applauso di 92 minuti alla Dc Comics e alla Warner Bros. (anzi no solo a Jim Lee, padrone di casa onnipresente. NdA), per la riuscita e i contenuti mostrati a noi fan Dc e non solo. L’evento è stato carico più di sentimenti, emozioni, feels che di altro, ma questo “altro” ha lasciato tutti senza parole. I vari registi, i cast, tutti gli ospiti erano entusiasti di parlare, discutere e rivelare per la prima volta le opere (cinematografiche, seriali, videoludiche) a cui hanno lavorato per mesi e che purtroppo questo 2020 ha tagliato le gambe. In ogni caso si respirava un’aria di gioia, come una piccola convention di amici fatta per amici, e ciò ha aiutato ad occupare la lunga durata dell’evento.

Ovviamente i punti morti ci sono stati, panel mostrati esclusivamente come riempitivi più che per reale informazione, ma alla fine dalle 19:00 alle 3 del mattino il tempo è passato velocissimo. Ma andiamo per ordine, un recap super veloce dei momenti più belli e significativi.

Wonder Woman 1984

L’evento si è aperto con Wonder Woman 1984, il primo film Dc Comics che causa covid-19 è stato più volte rinviato. Era presente tutto il cast: Gal Gadot, Chris Pine, Kristen Wiig e Pedro Pascal, più Patty Jenkins (altra presenza costante del Dc Fandome, si è vista quasi tanto quanto Jim Lee NdA.). A sorpresa è comparsa la cara Linda Carter, sempre bellissima ed eccitatissima per aver passato il testimone a Gadot, visibilmente emozionata per le parole della prima Diana Prince.

Hanno mostrato un nuovo trailer che vi lascio qui:

A differenza del primo WW, provo hype per questa pellicole. Sembra che la Jenkisn abbia studiato molto di più l’imponenza e la sfera eroistica di Diana, il suo essere supereroe in un mondo non suo, al di là dell’essere donna. Speriamo solo che tutto non si perda come nel primo capitolo, ma sembra che Cheeta sia una villain più promettente.

Gotham Knights

Warner Bros. Montrael era da un po’ che su twitter mandava indizi sulla loro nuova opera videoludica e ha aspettato il Dc Fandome per svelare tutto. Qui e lì facevano intendere che il nuovo nemico principale sarebbe stata la Corte dei Gufi, ma non avevano fatto capire chi sarebbero stati i protagonisti del nuovo gioco: la BatFamily.

Batman non c’è più, ora tocca ai suoi “figli” prendere le redini di Gotham City, occuparsi di lei e del male eterno che fa scaturire. Barbara “cazzutissima” Gordon/Batgirl, Dick Grayson/Nightwing, Jason Todd/Red Hood e Robin, di cui ancora non si è capito se sia Tim Drake o Damian Wayne (in ogni caso è di una figaggine assurda con il suo rendersi invisibile NdA), combatteranno contro un nuovo nemico, antico e oscuro come la città che vogliono proteggere: la Corte dei Gufi con il suo Artiglio.

Sarà possibile giocare anche in coppia e ci sarà una versione multiplayer di massimo (ovviamente) 4 giocatori. Uscirà nel 2021 per Ps4, Ps5, XBox One, XBox Series X e Pc. Ora saprete come passerò il prossimo anno.

QUI un articolo dettagliato sul titolo!

The Flash

Uno dei panel più attesi, soprattutto dopo la novità della presenza di BatAffleck e Michael Keaton all’interno della pellicola. Il regista Andy Muschietti ha spiegato come questo film sia l’epicentro dell’universo cinematografico e seriale Dc Comics, con la creazione del Multiverso ha potuto giocare e ricostruire una saga che forse stava andando fin troppo alla deriva. Come ben sapete è ispirato a Flashpoint, ciò permetterà di viaggiare in altri mondi, ma anche di capire molto di più il potere di Barry Allen che collide con la sua parte umana.

Il panel si è concluso con due concept art: la prima mostra il nuovo costume di Flash, la seconda il Batman di Michael Keaton. A proposito, i due Batman avranno dei ruoli fondamentali all’interno della storia e questo mi fa solo piacere.

The Suicide Squad

Il panel più caotico e caciarone del Dc Fandome: James Gunn con l’intero e immenso cast del film sono entrati e hanno urlato, giocato, riso per tutta la loro mezz’ora. Ancora non hanno capito cosa hanno detto o fatto, a un certo punto una voce fuori campo cercava persino di gestirli tanto che facevano quello che volevano. E’ stato forse il momento più epico e divertente.

Penso ancora che siano in Party lì in videoconferenza, con Jim Lee che prova a far chiudere loro le web camera.

Vi lascio qui la bellissima presentazione dei personaggi (rivelando finalmente il ruolo di Idris Elba) e il bellissimo teaser del film, e dico solo questo: E’ TORNATA LA MIA HARLEY QUINN, la vera, non quella di SS o The birds of prey.

Grazie James Gunn!

Snyder’s Cut

Zack Snyder mostra finalmente qualcosa di questa sua famosissima Snyder’s Cut. Non è stato mostrato niente più di quello che già sapevamo, anche se alla fine il film cambia completamente tono e trama. Si è visto finalmente Darkseid, un ritorno di Superman meno maccheronico e un combattimento finale con più spessore.

La Snyder’s Cut arriverà nel 2021 su HBO Max, qui in Italia sicuramente su Sky, e sarà diviso in 4 parti da un’ora ciascuna, perché l’intero film dura ben quattro ore.

Tutto sommato non mi aspettavo niente di più e niente di meno, ho letto la delusione in qualcuno, ma Snyder è sempre stato onesto sulla sua visione di questi eroi, al di là che possa piacere o meno la sua regia.

https://youtu.be/z6512XKKNkU

Multiversity 101

Penso che questo sia stato il panel più esaustivo dell’intero Dc Fandome, l’unico che ha dato una vera spiegazione e ordine sul mondo cinematografico e seriale. Ebbene sì, Jim Lee, Walter Hamada e Greg Berlanti hanno rivelato che tutto sarà collegato, ogni film e serie tv faranno parte di Terre alternative che infine avranno come punto riferimento Terra Prime, la dimensione attuale delle serie CW principali.

Per fare un esempio: Titans sarà Terra-9, Doom Patro, Terra-21 e così via. Anche i film appartengono a un Multiverso, che tramite a Crisi sulle Terre Infinite e il Flashpoint di Muschietti si uniranno, o meglio si collegheranno e si potrà viaggiare da un mondo a un altro.

Personalmente penso che questa sia l’idea più bella e “ordinata” che la Warner Bros. ha potuto avere per collegare tutto il suo universo. Finalmente si avrà un ordine, si potrà riniziare da capo senza creare confusione e con la scusa dei Multiversi si potranno creare mega-eventi.

Qui davvero mi inchino al genio che ha creato tutto questo.

Black Adam

Possiamo fondare un nuovo credo che abbia come unico Dio Dwayne “The Rock” Johnson? Io ne voglio diventare la papessa ufficiale.

A parte gli scherzi, The Rock è tanta roba e ha mantenuto da solo l’intero panel dedicato al suo Black Adam, di cui ha mostrato delle animazioni rivelando che il suo personaggio non sarà solo, bensì al suo fianco troveremo la Justice Society: Atom Smasher, Hawkman, Doctor Fate e Cyclone.

Ha anche fatto intuire che non incontrerà solo Shazam, che forse forse ci sarà uno scontro/incontro con Superman e l’intera Justice League. Sento il vostro hype salire!

Il film dovrebbe uscire nelle sale, covid permettendo, il 22 dicembre 2021.
QUI troverete un articolo più dettagliato di questo panel dedicato a Black Adam!

Aquaman

Mini, ma davvero mini, panel dedicato ad Aquaman. Il regista James Wan e all’attore Patrick Wilson hanno mostrato il dietro le quinte della pellicola, parlando un po’ della preparazione del film, su che cosa si sono mossi e anticipando il sequel: Aquaman 2.

Il tutto entrerà presto in pre-produzione e Wan ha solo detto che in questo nuovo capitolo Arthur verrà conosciuto meglio, anche in relazione al suo gruppo, in più tutto avrà un tono più maturo e serioso.

Il film sarà rilasciato il 16 dicembre 2022.

Shazam

Anche per questo supereroe un mini panel, ma Zachary Levi è stato un ottimo padrone di casa interagendo con il suo cast in modo divertente.

Presenti erano Asher Angel, Meagan Good, Faithe Herman, Jack Dylan Grazer e Adam Brody, il regista David F. Sandberg e Sinbad (che avrà un ruolo fondamentale nel nuovo film).

Tutto è servito solo a rivelare il nuovo titolo del secondo capitolo: Shazam: Fury of the Gods (Quindi Black Adam ci sarà?! Nda). Il film uscirà nei cinema il 4 novembre 2022.

Suicide Squad: Kill the Justice League

Se ho esultato per Gotham Knights, alle 3 di notte mi avete sentito urlare per questo nuovo titolo Rocksteady. Ancora devo metabolizzare ciò che ho visto, so solo che è tutto stupendo. Esagerata? Ditemi la vostra…

Come vedete saranno presenti: Deadshot, King Shark, Captain Boomerang e Harley Quinn. I tentacoli, gli esseri robotici e il comportamento di Superman fanno intuire che dietro tutto ci siaBrainiac…o almeno, così penso.

Il gioco è ambientato ed è la continuazione della saga Arkham, quindi ci saranno riferimenti ai primi capitoli, uscirà nel 2022 e sarà multiplayer, da 2 a 4 giocatori.

The Batman

Il Dc Fandome ha chiuso con il botto presentando un trailer a sorpresa su The Batman, con spiegazione super entusiasta e contenta di Matt Reeves (veniva da sorridere guardando la sua eccitazione NdA). Il regista ha spiegato da dove ha tratto la sua ispirazione, cioè Anno Uno, l’anno di rodaggio del Pipistrello e del suo percorso da Giustiziere, e cosa vuole mostrare al pubblico, ovvero il lato umano e senza poteri di Batman, in più tutto il dolore, la delusione e la rabbia di un giovane Bruce Wayne.

Personalmente sono rimasta colpita dal poco mostrato: Pattinson sembrerebbe vestire bene il pesante mantello del Crociato di Gotham, in più ci sono rimandi a più villains del mondo del Pipistrello, non solo Catwoman e Pinguino già confermati, ma anche l’Enigmista, Joker e Hush. Il tutto è immerso in quest’atmosfera noir oscura e ho sentito e visto la rabbia nello sguardo di Pattinson, la stessa che pretendo in chi interpreta Bruce Wayne (e l’avevo vista solo in BatAffleck fino ad ora NdA).

Vi lascio il trailer in italiano:

Per altre info, vi invito come al solito a rimanere con noi (e con me!):
FACEBOOK
INSTRAGRAM


Maria Francesca Focarelli Barone (BatMary)

Adv
Adv

Maria Francesca Focarelli Barone

Cresciuta a pane, libri, film e fumetti, fin da piccola sono sempre stata attratta dall'arte in ogni sua forma, ammirando il genio dietro ogni semplice linea o scelta di colore. Ho trovato nel fumetto la mia più grande passione, tutto ciò che ho sempre sognato, immaginato e fatto emozionare.
Adv
Back to top button