19.6 C
Roma
Maggio 12, 2021, mercoledì

Disneyland Smart Tour: entrando nel parco

- Advertisement -

Nel parco Disney si respira un’atmosfera di magia. Alla prima visita o alla centesima, il parco a tema non smette mai di stupire sia per le grandi attrazioni ed i maestosi spettacoli, sia per i più piccoli dettagli. In questo periodo, però, viaggiare non è consigliabile. Che tu sia già stato a Disneyland Paris o meno, che tu abbia già esplorato tutte le aree tematiche o meno, sei invitato a seguirci in questo nostro “Smart Tour” in cui cercheremo di portare la magia anche a casa tua.

Disneyland Smart Tour – I giardini

Il Fantasia Garden e il Disneyland Hotel.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Ci avviciniamo al primo varco per poter accedere ai parchi, in lontananza vediamo già le scritte di benvenuto. In particolare, un disegno dell’iconico castello che si trova al centro del parco è posizionato in un ovale dalla cornice dorata sotto all’insegna “Parc Disneyland”. Ai lati, invece, ci sono le scritte di benvenuto sia in francese che in inglese. Superati i controlli di sicurezza, possiamo scegliere se dirigerci verso i negozi e ristoranti del Disney Village, se visitare il parco Walt Disney Studios o se entrare a Disneyland.

Un dettaglio del Fantasia Garden.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Per dirigerci all’ingresso di Disneyland dobbiamo passare in mezzo a giardini e aiuole perfette. Si tratta del Fantasia Garden, creato come luogo per rilassarsi prima o dopo la visita al parco. Per attraversare il giardino possiamo prendere diverse vie: scalette, discese e anche un ponticello che passa sopra ad un piccolo ruscello. Già qui iniziamo ad avere l’impressione di essere entrati in una delle colorate fiabe di Walt Disney.

La siepe a forma di ippopotamo di Fantasia di fronte all'entrata.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Curiosità sul Fantasia Garden

Fino ai primi anni 2000 era possibile acquistare una mattonella che sarebbe stata posizionata nella pavimentazione del Fantasia Garden. In questa veniva inciso il nome dell’acquirente, la data di nascita o della visita e il luogo di provenienza. Con un’attenta ricerca era possibile trovare anche quella di Michael Jackson! Le mattonelle non sono più presenti circa dal 2016.

Disneyland Smart Tour – L’hotel

Il Disneyland hotel e l'orologio di Topolino.
Photo credit: Pieter Crudenaire

Impossibile da non notare, mentre attraversiamo il bellissimo giardino, vediamo il grosso Disneyland Hotel. Il più prestigioso tra gli alberghi del parco, si presenta con uno stile vittoriano ed elegante dai colori rosei. Al centro notiamo il grande orologio con Topolino che segna l’ora con le sue braccia.

Per poter entrare nel parco dobbiamo passare sotto all’hotel. Al centro, nel varco sottostante all’insegna dorata “Disneyland Park” possiamo dirigerci ai tornelli in cui mostreremo il nostro biglietto per il parco. Ai lati dell’hotel, invece, si trovano i passaggi per uscire. Ci troviamo dunque in un’elegante galleria che rispecchia lo stile della facciata dell’hotel. Camminiamo sul liscio pavimento a scacchi mentre possiamo osservare alcuni poster in vetrina che preannunciano quanto ci aspetta all’interno del parco.

Ingresso del parco con insegna "Disneyland Park".
Photo credit: Pieter Crudenaire

Curiosità sul Disneyland Hotel

Il Disneyland Hotel ha aperto nel 1992 quando è stato inaugurato il parco, ma inizialmente il progetto non prevedeva una struttura del genere. L’idea iniziale prevedeva una sola facciata con la funzione di portale d’ingresso al parco. Durante la fase di realizzazione continuavano ad essere aggiunti sempre più particolari fino a far diventare la semplice struttura bidimensionale l’hotel più prestigioso del parco.

Il nostro primo viaggio virtuale si conclude qui, ma la prossima settimana varcheremo la soglia per scoprire la prima piazza e il treno che gira intorno al parco!

Seguici su:
Facebook
Instagram
InfoNerd

Elisa Scaglia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -