Attualità

Disturbi alimentari, fondo da 25 milioni

Speranza: “un passo importante”. Un fondo da 25 milioni dal ministro della salute per i disturbi alimentari.

Ho appena firmato il decreto che ripartisce i fondi per il contrasto ai disturbi della nutrizione e dell’alimentazione“, scrive il ministro Speranza. “Sono 25 milioni che serviranno al recupero del benessere fisico e psicologico di chi soffre di questi disturbi. Un primo passo importante nella direzione giusta“.

Questi disturbi coinvolgono 3,5 mln di italiani: il 70% in età adolescenziale e preadolescenziale. È una decisione che potrà aiutare molte famiglie che affrontano questo problema e che a volte non trovano risposte nel servizio pubblico.

Per curare questi disturbi è necessario rivolgersi a centri specializzati dove psichiatri, psicologi, endocrinologi e nutrizionisti lavorano insieme. E bisogna intervenire subito, per evitare che la malattia diventi cronica.

Disturbi alimentari in crescita

Disturbi alimentari - Photo Credits Igorvitale.org

Il Ministero della Salute ha deciso di riconoscere la specifica area dei disturbi alimentari come categoria distinta da quella dei disturbi della salute mentale. Finalmente anoressia, bulimia, binge eating e disordini dell’alimentazione sono riconosciuti come tali e quindi acquisiscono una loro dignità.

I fondi serviranno ad istituire una rete molto più articolata su tutto territorio, da Nord a Sud, di strutture sanitarie dedicate a questo tipo di problemi.

Seguici su Google News

Sara Mellino

Back to top button