Cultura

Il doodle di Google per Anton Wilhelm Amo

Oggi, 10 ottobre, il doodle di Google è dedicato ad Anton Wilhelm Amo, un filosofo ghanese naturalizzato tedesco che visse nella prima metà del 1700.

Il doodle di Goggle di oggi dedicato ad Anton Wilhelm Amo
Il doodle di Goggle di oggi dedicato ad Anton Wilhelm Amo

Nato nel 1703 ad Axim nel Ghana del sud, ancora bambino fu portato in Europa con le navi della Compagnia olandese delle Indie occidentali. Giunto come dono per la famiglia del duca Augusto Guglielmo di Brunswick-Lüneburg, fu battezzato e cresimato nella cappella del palazzo ducale. Venne cresciuto ed educato come un vero membro della famiglia del potente duca, diventando il primo africano a frequentare un’università europea.

Studiò legge ma anche logica, metafisica, fisiologia, astronomia, storia, legge, teologia, politica e medicina, imparando anche sei lingue tra cui il latino e il greco. Dedicandosi alla carriera universitaria, diventò docente di filosofia all’Università di Halle e all’Università di Jena e pubblicò diversi trattati apprezzati dalla comunità scientifica.

Eppure ben presto i suoi detrattori iniziarono ad attaccarlo ferocemente, soprattutto in seguito alla morte del suo protettore, il duca di Brunswick-Lüneburg. Amo decise dunque di fare ritorno nella sua terra d’origine dove ancora vivevano il padre e una sorella. Ma da quel momento la storia nel perse le tracce. Non si ebbe più notizia delle sue vicende ma secondo alcune fonti morì nel 1759 a Chama.

Nel 2020 gli è stata dedicata una via a Berlino, sostituendo la dicitura “Mohrenstraße” (Strada dei Mori), che era stata all’origine di proteste cittadine da parte di chi riconosceva un’accezione razzista in quella intitolazione.

di Flavia Sciortino

Seguici su

Facebook

Instagram

Twitter

Back to top button