Natale con i “parenti di primo grado”: chi sono?

La sottosegretaria alla Salute: “Dovremo prevedere molto una limitazione delle persone riunite a non oltre il primo grado di parentela“. 

Dai “congiunti” ai “parenti di primo grado”

Quando iniziò la pandemia ci fu grande discussione sul termine “congiunti“, ed ora che il Natale si avvicina, si cercare di comprendere cosa si intenda per “parenti di primo grado“.
Sandro Zampa (pd), sottosegretario alla salute, ha affermato: “non credo che ci possano essere allentamenti delle misure per Natale: dovremo anzi prevedere molto probabilmente una limitazione delle persone riunite a non oltre il primo grado di parentela. Credo che sarà un Natale ben diverso da quello che abbiamo conosciuto”.

Chi sono i “parenti di primo grado”?

Vediamo chi sono però i “parenti di primo grado”.
L’articolo 75 recita: “Sono parenti in linea retta le persone di cui l’una discende dall’altra; in linea collaterale quelle che, pur avendo uno stipite comune, non discendono l’una dall’altra”. L’articolo 76 aggiunge: “Nella linea retta si computano altrettanti gradi quante sono le generazioni, escluso lo stipite. Nella linea collaterale i gradi si computano dalle generazioni, salendo da uno dei parenti fino allo stipite comune e da questo discendendo all’altro parente, sempre restando escluso lo stipite”.

L’attacco di Giorgia Meloni

Il governo starebbe già pensando a un provvedimento per le feste natalizie, che probabilmente consentirà riunioni solo tra parenti di primo grado, fratelli e sorelle. A proposito di quanto detto, non si è fatta attendere la voce di Giorgia Meloni che, tramite la sua pagina FB scrive: “Nuova chicca del Governo degli scienziati Pd-M5S. Il sottosegretario Sandra Zampa ha dichiarato che il cenone di Natale dovrà essere fatto solo tra familiari di primo grado. Peccato che la parentela di primo grado sia quella tra genitori e figli, mentre i fratelli hanno tra loro parentela di secondo grado. Quindi secondo il governo una famiglia con due o più figli non può fare la cena di Natale. Un figlio a tavola, gli altri chiusi in balcone. La nonna cacciata di casa. Ma loro sono quelli bravi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA