Cinema

“È complicato”, la commedia romantica con Meryl Streep stasera su Iris

Stasera andrà in onda su Iris “È complicato”, commedia del 2009 diretta da Nancy Meyers. Il cast è stellare con Meryl Streep, Alec Baldwin e Steve Martin, affiancati dalla comicità di John Krasinski. Il film ha ottenuto diverse nomination, sia come miglior film commedia che per le interpretazioni, ai Golden Globe e ai Bafta, vincendo solo per il miglior cast ai National Board of Review Awards.

“È complicato”: un commedia sentimentale di mezz’età

Jane (Meryl Streep) e Jack (Alec Baldwin) sono felicemente divorziati da dieci anni e con tre figli. Lei ancora single e lui risposato con una donna molto più giovane e già madre di un bambino iperattivo. Al diploma di uno dei loro figli, si rincontrano e scatta un’attrazione fisica, dettata anche dalla nostalgia. Nel frattempo Jane ha intrapreso una relazione, più sentimentale che fisica, con l’architetto Adam (Steve Martin) che le sta ristrutturando casa. Nascerà così un triangolo amoroso dai risvolti comici che vedrà coinvolti anche i figli.

Meryl Streep, dopo il successo di “Mamma Mia” nel 2008, continua a dedicarsi alla commedia, regalando sempre interpretazioni strabilianti. Alec Baldwin, nei panni del Don Giovanni di mezza età convince e diverte, forse anche più di Steve Martin, molto più pacato e in secondo piano. Punto di forza del film è la capacità degli attori di prendersi in giro, mettendo in risalto tutti i loro problemi dovuti all’invecchiamento. Protagonisti sono infatti anche i difetti fisici, le rughe, la pancia, il fisico non più tonico, che i personaggi piano piano riscoprono e accettano. “È complicato” mette di buon umore e affronta diverse tematiche: le crisi di mezz’età, lo spegnimento ma anche il risveglio della passione, la possibilità di iniziare una nuova vita, avere nuove occasioni e lasciarsi andare. La regista Nancy Meyers, ormai veterana delle commedie romantiche all’americana, offre una nuova commedia sentimentale, ripescando tematiche e cliché dalla sua filmografia e realizzando così un piacevole film sui problemi di cuore (in più sensi).

Sara Cerullo

Seguici su Google News

Back to top button