Gossip e Tv

È morto il figlio di Tina Turner, Ronnie: aveva 62 anni

Il figlio di Tina Turner, Ronnie, è stato trovato morto oggi nella sua casa di Los Angeles. Aveva 62 anni. Lo riporta il sito Tmz. La causa della morte non è ancora chiara. Ronnie aveva avuto un cancro. È la seconda tragedia che colpisce la cantante: il figlio maggiore Craig si era sparato nel luglio 2018

Fonti delle forze dell’ordine dicono a Tmz di aver ricevuto una chiamata al 911 giovedì mattina da una persona che ha detto che Ronnie era fuori casa e aveva difficoltà a respirare. Pochi minuti dopo, non respirava affatto. I paramedici si sono precipitati all’indirizzo della San Fernando Valley – dove gli astanti stavano tentando la rianimazione cardiopolmonare – ma gli sforzi non hanno funzionato, è stato dichiarato morto sul posto.

È morto il figlio di Tina Turner, Ronnie: aveva 62 anni

Al momento non è chiaro cosa abbia portato all’emergenza medica di Ronnie, ma sappiamo che ha avuto problemi di salute per anni, incluso il cancro. Era il 2018 quando il figlio maggiore di Tina, Craig, morì suicida. Tina ha dato alla luce Craig prima di incontrare Ike, ma ha adottato Craig una volta che si sono sposati. Per quanto riguarda Ronnie, anche lui si è fatto un nome a Hollywood, come attore in Cosa c’entra l’amore negli anni ’90.

La morte di Ronnie arriva solo quattro anni dopo la morte dell’altr figlio di Tina Turner, Craig Raymond Turner, nato dalla sua relazione a 18 anni con il sassofonista Raymond Hill. Era il 2018 quando Craigsi era tolto la vita sparandosi un colpo di pistola all’età di 59 anni. Ronnie invece era nato nel 1960, figlio avuto da Turner con il marito Ike. La coppia si era poi separate nel 1976, dopo che la cantante aveva accusato il marito di averla ripetutamente percossa. L’uomo era morto successivamente, nel 2007, in seguito a un’overdose.

Back to top button