Calcio

Erling Haaland, le rivelazione: “Era fragile, poi tornò e sembrava…”

Adv
Adv

Un fenomeno mondiale arrivato dalle fredde terre della Norvegia. Un campione giovane che, però, si è già preso le luci della ribalta da giovanissimo arrivando ai vertici della Bundesliga con il Borussia Dortmund. Erling Haaland è uno degli attaccanti più forti del mondo e l’età è nettamente dalla sua parte: sono diversi i club, infatti, interessati alle doti sportive di un ragazzo dal fisico imponente che si è trasformato verso i quindici-sedici anni. Della crescita dell’ex Salisburgo ha parlato Ruben Gabrielsen, suo ex compagno di squadra.

Le parole di Ruben Gabrielsen, ex compagno di squadra di Erling Haaland

Ecco cosa ha detto Ruben Gabrielsen, ex compagno di squadra di Erling Haaland, alle colonne di Get France Football News:

Quando giocava in Norvegia con me non segnava per tutta la settimana in allenamento. Lo prendevamo in giro. E quando ho saputo che avrebbe giocato titolare mi sono detto: ‘assurdo, come facciamo a giocare con lui?’. Dopo 50 minuti aveva fatto 4 gol. Poi, un giorno è tornato da un infortunio ed era dannatamente grosso. Dopodiché le cose hanno cominciato a decollare. Ma credo che ci sia una lezione importante da imparare: quando arrivano i tempi difficili, lavora più duramente. E i più giovani hanno la possibilità di impararlo ora“.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credits: Borussia Dortmund Facebook)

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button