Calcio

Euro 2020, Repubblica Ceca-Danimarca 1-2: Schick non basta, danesi in semifinale

Euro 2020, è terminata da pochi minuti Repubblica Ceca-Danimarca: sono stati i danesi a trionfare sui cechi (2-1 il finale) staccando, quindi, il pass per le semifinali di questo Europeo. La Nazionale nordica, orfana di Christian Eriksen, dovrà vedersela con la vincente del match dello Stadio Olimpico che metterà di fronte Inghilterra ed Ucraina. Ecco la cronaca della partita disputata a Baku.

Il primo tempo: un doppio vantaggio convincente per la Danimarca

È un quarto di finale davvero molto equilibrato, almeno sulla carta, quello che mette di fronte Repubblica Ceca-Danimarca. In verità, la simmetria di risultato è spezzata all’alba del primo tempo nel primo affondo di match: Larsen calcia il primo calcio d’angolo dell’incontro al 5′, il pallone viene calamitato da Delaney che stacca al centro dell’area di rigore e mette in rete. Lo stordimento dei cechi è palese, allora ci pensa Schick a dare una scossa ai suoi al 12′: l’ex Roma salta un uomo e rientra, il tentativo è contrato dalla difesa danese. Al 14′ Sevcik raccoglie un rimpallo su calcio di punizione e spara, violentemente, da buona posizione, ma la sfera si alza sopra la traversa nel suo incedere.

Al 16′ risposta della Danimarca con la premiata ditta Larsen-Delaney che ha prodotto la rete del vantaggio: il primo assiste il secondo che riceve e calcia trovando, però, soltanto i cartelloni pubblicitari. Al 19′ risponde la Repubblica Ceca con Soucek che, dagli sviluppi di corner, cerca d’imitare l’avversario colpendo di testa ma il tentativo finisce largo. Al 37′ Damsgaard parte in contropiede solitario e, una volta entrato in area, calcia violentemente trovando la risposta di Vaclick. È il preludio al raddoppio dei nordici: azione travolgente di Maehle sulla sinistra che serve un pallone telecomandato con l’esterno destro al centro per Dolberg che colpisce di piatto al volo e insacca.

Immagine
(Pagina Twitter Bundesliga)

Repubblica Ceca-Danimarca, il secondo tempo: il solito gol di Schick non cambia le sorti della qualificazione

La ripresa consegna alla storia del match una Repubblica Ceca più determinata. Dopo due occasioni potenziali, la rete che dimezza lo svantaggio arriva: è il solito Schick che segna girando al volo, da dentro l’area di rigore, un cross a mezza altezza. Al 69′ Poulsen fugge in contropiede, entra in area e calcia di prima intenzione trovando i guantoni provvidenziali di Vaclick. È ancora il calciatore del Lipsia che tenta di chiudere il match al 78′: l’attaccante si gira in modo fulmineo e trova, ancora, la grande risposta dell’estremo difensore ceco.

Un minuto dopo è Soucek a suonare la carica per i suoi con un sinistro dalla distanza che, però, non spaventa la retroguardia danese. La risposta, in questo incontro simile al pugilato, arriva da Maehle ancora in contropiede: l’esterno dell’Atalanta fa partire un destro piazzato sul quale effettua un buon intervento Vaclik. L’ultima chance della Repubblica Ceca è griffata da Barak che calcia, di prima intenzione, dai 20 metri dopo un rimpallo della difesa danese: palla fuori di molto. La Danimarca, con un grande primo tempo, stacca il pass per la semifinale.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto (UEFA EURO 2020 Twitter)

Back to top button