Europeo maschile: l’Italia conquista gli ottavi

L’Italia di Blengini sa solo vincere agli Europei, quattro vittorie su quattro finora e ottavi di finale conquistati.

Dopo le vittorie abbastanza agevoli contro Portogallo e Grecia, l’Italia vince ancora contro la Romania e la Bulgaria, conquistando la prossima fase del torneo; sarà ora decisiva l’ultima sfida contro la Francia (anch’essa imbattuta) per prendersi il primo posto nel girone.

Romania-Italia

Colaci e Juantorena in azione contro la Romania
(Photo by Corriere della Sera)

Nella terza uscita del torneo gli Azzurri trovano una vittoria agevole contro la Romania per un set a tre; gara che vede i ricevitori romeni in netta sofferenza sui servizi degli azzurri e sui colpi di Juantorena e Zaytsev. Dopo i primi due set dominati dai ragazzi di Blengini (15-25 e 14-25), la Romania mette in difficoltà gli azzurri nel terzo set riuscendo a portarlo a casa per 25-23. Un piccolo passo falso nella partita degli Azzurri che nel quarto set la chiudono con un netto 14-25 per l’1-3.

Italia-Bulgaria

Italia-Bulgaria 3-1
(Foto dal profilo Facebook ufficiale di Ivan Zaytsev)

Grande prova di forza per i ragazzi di Blengini nella vittoria di ieri sera per 3-1 sulla Bulgaria. Azzurri sottotono che iniziano con grandi difficoltà andando sotto per 0-1 (22-25) in una partita tendenzialmente equilibrata. Italia che però non si lascia intimidire e sale in cattedra con un super Zaytsev (21 punti a fine partita per lui) per ribaltare la gara e portare a casa la quarta vittoria in quattro partite con i parziali di 25-23, 25-21 e 25-17.

Stasera Francia-Italia

Questa sera alle 20.30 l’ultima gara del girone contro i padroni di casa della Francia, importante ai fini della lotta al primo posto del Pool A. Transalpini che si presentano anch’essi da imbattuti e senza aver mai concesso un set agli avversari affrontati. Servirà un’altra prova di forza dei nostri ragazzi per conquistare il primo posto che significa accoppiamento sulla carta più agevole nel prossimo turno degli Europei.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA