Cinema
Trending

Evan Rachel Wood è Madonna nel film ‘Weird’

Evan Rachel Wood interpreterà la famosa icona del pop Madonna nel film dedicato alla vita e alla carriera di Al Yankovich. L’attrice è nel frattempo ancora impegnata nella causa contro Marilyn Manson, che l’ha accusata di diffamazione dopo la sua denuncia di violenze.

Un primo sguardo al cast

L’attrice, nota per il suo ruolo nella serie Westworld – Dove tutto è concesso, dove interpreta Dolores Abernathy, interpreterà il ruolo della popstar agli inizi della sua carriera, all’epoca della celebre canzone Like a virgin. Al Yankovich creò infatti una parodia proprio di questa canzone, intitolandola Like a surgeon. Nella pellicola ci saranno anche altre storiche figure della musica anni Ottanta.

Daniel Radcliffe, che per questo film si è sottoposto a una trasformazione fisica interpreterà Al Yancovich. Nel cast anche Toby Huss e Julianne Nicholson, che interpreteranno il padre e la madre del protagonista, rispettivamente Nick e Nancy Yankovic
Rainn Wilson, il famoso Dwight di The Office, sarà invece il presentatore radiofonico Dr.Demento, mentore di Weird Al. Il progetto biografico, titolato Weird: The Al Yankovic Story, sarà diretto da Eric Appel che ha scritto la sceneggiatura insieme allo stesso Al Yankovic.

Intanto, a un anno dalle accuse di violenze che Evan Rachel Wood aveva rivolto nei confronti dell’ex compagno Marilyn Manson, l’attrice è stata proprio ieri accusata di diffamazione dal musicista.
La causa scoppia a due settimane dall’uscita di Phoenix Raising, documentario HBO diretto da Amy Berg, in cui la Wood racconta gli abusi subiti durante la relazione col cantante, iniziata quando lei aveva 18 anni e lui 37. Le accuse contro Manson non finirebbero qui: altre attrici sembrano infatti essersi espresse negativamente nei confronti del cantante, definendolo violento e confermando la versione di Wood.

Beatrice D’Uffizi

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia
Instagram : https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit
Facebook: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/

Back to top button