F2 GP Italia 2020 Gara 1, Mick Schumacher trionfa a Monza

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La F2 ha da poco archiviato il primo round del GP d’Italia 2020 con Gara 1, vinta da Mick Schumacher dopo una corsa solida e senza sbavature. Il figlio del Kaiser si porta così a 131 punti, a meno 3 dal leader Shwartzman. Secondo posto per un ottimo Luca Ghiotto, terzo piazza per Christian Lundgaard.

F2 GP Italia 2020 Gara 1 – Partenza e prima parte della corsa

Prima fila occupata da Ilott e Tsunoda, rispettivamente del team UNI-Virtuosi e Carlin. Allo spegnimento dei semafori Ilott scatta bene, Tsunoda invece parte male insieme a Ghiotto. Schumacher è il migliore nello stacco iniziale e si porta in P2. Intanto nelle retrovie è già iniziata la lotta, con Ticktum che ottiene la P8. Dopo soli 2 giri comincia a crearsi una spaccatura tra i primi 3 e gli inseguitori: Lundgaard in P3 ha circa 2 secondi di vantaggio su Tsunoda. Il giapponese però segna il giro veloce della gara al quarto passaggio sul traguardo e si riavvicina. Nel mentre avviene un primo attacco di Schumacher su Ilott, ma il britannico si difende. Il tentativo di sorpasso per il momento riesce solo a Tsunoda su Lundgaard.

F2 GP Italia 2020 Gara 1
Lotta accesa nel gruppo degli inseguitori – Photo Credit: Formula 2 Twitter

Siamo al giro 6 e la battaglia per le posizioni diventa aggressiva. Tsunoda viene ripreso da Lundgaard e da chi gli sta dietro: in curva 1 Ghiotto arriva di gran carriera grazie alla scia, ma il giapponese allarga e costringe l’italiano ad andare lungo. Mentre Tsunoda e Lundgaard approfittano della situazione per andarsene, poco più indietro Ghiotto effettua un gran recupero e si porta in P5. A completare la Top 10, passato il primo quarto di gara, troviamo Nissany, Ticktum, Mazepin, Daruvala e Zhou. Nel frattempo al giro 10 inizia il valzer dei pit stop: il primo a farlo è Lundgaard, il quale monta il set di gomme a mescola media. Anche altri fanno lo stesso, creando così un bel trenino a partire da Ticktum, al momento in P5.

Seconda metà di gara e finale

Ilott rientra in pista dopo aver fatto la sosta, ma la vettura dell’inglese si spegne, costringendo il pilota britannico a perdere tanto tempo. Si ferma anche Schumacher. Intanto Zhou ottiene la P3 grazie al sorpasso su Daruvala. Mentre passano i giri, si arriva al giro di boa della corsa. Ghiotto prende la via della pit lane, uscendo dietro a Schumacher e a Lundgaard, ma di fronte alla monoposto di Tsunoda. L’italiano è virtualmente terzo quando siamo al 16esimo giro della gara. Il pilota di Arzignano però viene subito ripreso dal nipponico. Nel frattempo la vettura di Mazepin ha un problema tecnico in uscita dalla curva Ascari, guasto subito risolto dal russo. Dopo 19 passaggi sul traguardo Vips è in P1, senza aver ancora effettuato il cambio gomme.

F2 GP Italia 2020 Gara 1
Problemi al pit stop per Callum Ilott – Photo Credit: Formula 2 Twitter

Vips va in pit lane quando siamo al giro 20, lasciando strada a Schumacher, seguito da Lundgaard e Ghiotto. Da sottolineare anche l’ottima rimonta di Shwartzman, al momento in P6. Mancano 8 giri alla fine della gara e Ilott si mette alle spalle di Shwartzman, ma sembra già maturo il sorpasso, realizzato al giro 23. Nel mentre avviene pure l’attacco di Zhou su Armstrong per la P8. Scatenato Callum Ilott, il quale sopravanza Deletraz e si lancia all’inseguimento di Tsunoda. Quando restano solo 5 giri da compiere, Shwartzman entra in crisi e subisce il sorpasso di Zhou. Il cinese supera poi Deletraz per la P6.

F2 GP Italia 2020 Gara 1
Ghiotto all’attacco su Lundgaard nella variante della Roggia – Photo Credit: Formula 2 Twitter

La situazione diventa più fluida anche per ciò che riguarda il podio: Ghiotto è in gran spolvero su Lundgaard, ripreso giro dopo giro e sverniciato sul rettilineo principale al giro 28. Nel frattempo si arresta il ritmo spaziale di Ilott, superato da Zhou che si piazza in P5, subito dietro a Tsunoda. Il tempo della corsa però indica che rimane 1 giro, con le posizioni ormai cristallizzate. Non arriva nessun cambiamento dell’ultimo secondo e così Mick Schumacher va a vincere, riaprendo i giochi per la vittoria finale del campionato! Ghiotto chiude in P2 e Lundgaard in P3.

SEGUICI SU: