Gossip e Tv

Fabrizio Capucci, chi è il primo marito di Catherine Spaak: “Presi l bambina e scappai”

Fabrizio Capucci sposa nel 1963 l’attrice Catherine Spaak, la coppia si è conosciuta sul set del film La voglia matta. Dal loro matrimonio è nata una figlia di nome Sabrina. La coppia ha posto fine al loro matrimonio nel 1971.

Con quest’ultima però, il rapporto non è mai pacifico. Il suo più grande dolore fu proprio quello di non essere mai riuscita a ricostruire il rapporto con la primogenita, avuta giovanissima, ad appena 17 anni. 

“Ci innamorammo e restai incinta”, disse Spaak di Cappucci. I due dovettero sposarsi ma l’attrice non si trovò bene con la famiglia di lui. “Presi la bambina e scappai. Loro non me la perdonarono e sporsero denuncia”, raccontò. In quel frangente, la Spaak fu arrestata a Bardonecchia e riportata a Roma insieme ai carabinieri. “Non si poteva discutere, non era ammissibile. Finimmo tutti in tribunale”, racconto di casa Cappucci. Col passare del tempo, infatti, la situazione non migliorò, tanto che la bambina le fu tolta perché il tribunale la giudicò “di dubbia moralità essendo un’attrice. Quindi la bambina sarebbe rimasta con la nonna paterna”. Il rapporto con la piccola andò in pezzi e le due non riuscirono più a ritrovarsi. Negli anni successivi, Catherine accusò la famiglia del marito di averla sempre messa in cattiva luce con la figlia. Il rimpianto più grande.

Fabrizio Capucci, chi è il primo marito di Catherine Spaak

Fabrizio Capucci, chi è il primo marito di Catherine Spaak: "Presi l bambina e scappai"

Sabrina Capucci è nata nel 1963 a Roma (non si conosce la sua esatta data di nascita) dall’unione tra l’attrice Catherine Spaak e l’attore Fabrizio Capucci (che si erano conosciuti sul set del film La voglia matta). Alla madre della bambina fu tolta la patria potestà (con l’accusa di “dubbia moralità”) dopo che lei si diede alla fuga portando Sabrina con sé: “Presi la bambina e scappai. Loro non me la perdonarono e sporsero denuncia“, ha raccontato Catherine Spaak a Storie Italiane, e ancora: “Non ci siamo ritrovate mai più. Non sono riuscita a recuperare quello che il magistrato ha rovinato. È stata una vendetta dei Capucci. Il lavaggio del cervello di Sabrina ha fatto il resto. Le hanno ripetuto: La mamma è cattiva. Ti ha abbandonato. Offese che hanno lasciato segni indelebili”.

Seguici su Google News

Back to top button