Con la stagione di Formula 1 2020 finalmente alle porte, gli occhi sono puntati, ovviamente, su quella che sarà la competizione motoristica a quattro ruote per eccellenza. Tuttavia, la pandemia che ha fermato tutto il pianeta non è finita anzi, sembra voler ritornare più intensa di prima.

GP Austria, un via senza certezze

Domenica 5 luglio il tracciato del Red Bull Ring ospiterà il primo Gran Premio del Campionato del Mondo di Formula 1, stagione 2020. Dopo un’attesa forzata, dal venerdì del GP d’Australia ad oggi, finalmente le monoposto torneranno in pista per la gioia di tutti i tifosi. Eppure, questo ritorno sarà dei più incerti per vari motivi. Senza dubbio a pesare sugli organizzatori è la questione sanitaria, che tocca ogni singolo membro presente durante ogni GP, dagli addetti ai lavori, ai piloti, ingegneri e così via.

Non è da dimenticare, per esempio, il focolaio sfiorato a Melbourne, quando poco prima delle prime prove libere della nuova stagione, ad un membro del team McLaren fu rilevato il contagio da COVID-19. La situazione della stagione 2020 di Formula 1 sta forse per crollare nuovamente, visto un possibile ritorno della pandemia che ancora minaccia tantissime zone del pianeta?

Formula 1 Ferrari test mugello
Ferrari durante i test del Mugello – Photo Credit: Ferrari Media Center

Formula 1, problema salute e non solo

Il problema riguardante la sicurezza sanitaria è certamente tra i più sollecitati in questo momento, capace di indurre gli organizzatori del campionato ad apportare alcune modifiche sostanziali a quella che è la “vita” in pista. Oltre alla questione riguardante il problema della tutela dei partecipanti ai GP, però, ce ne sono altre alcune che coinvolgono in particolare l’efficienza e le finanze dei team.

Quest’ultimi saranno costretti a ridurre il numero del personale ai box il che significa, in caso di problemi, che la risoluzione sarà più lenta e, per alcuni, anche impossibile entro il tempo di una sessione come le libere. Le spese dei team, dovute in particolare all’alto tasso di Gran Premi in breve tempo, saranno praticamente le stesse aventi in un periodo normale, se non forse quasi raddoppiate. Il campionato di Formula 1 comincerà certo, ma sono tanti i dubbi che riguardano circa un suo possibile finale in questa stagione.

ORARI GP AUSTRIA F1 2020

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA