Franco Arminio, poeta della consapevolezza, arriva a Bussero (MI) invitato da “Trame & Intrecci”. La biblioteca ospiterà l’incontro di presentazione del libro: “L’infinito senza farci caso”.

Franco Arminio poeta della consapevolezza

Franco Arminio, poeta della consapevolezza, sarà giovedì 30 gennaio alla biblioteca di Bussero (MI), alle ore 21:00. Durante la serata, a ingresso libero, l’autore presenterà “L’infinito senza farci caso”. L’evento è organizzato da “Trame & Intrecci”, associazione femminile per la condivisione della creatività, con il patrocinio del Comune di Bussero. L’auditorium farà da scenario ad una serata piena di stupore e meraviglia. Sicuramente un momento imperdibile, in compagnia di uno dei poeti più talentuosi e vibranti della contemporaneità.

Quando la creatività diventa condivisione

A seguito del rendez-vous all’insegna della poesia, l’autore si tratterrà con i presenti per il firmacopie. Tisana e pasticcini addolciranno l’incontro. L’occasione è dunque particolarmente ghiotta. Un momento utile non solo per nutrire l’anima ma anche per conoscere le fantasiose componenti dell’associazione “Trame & Intrecci” e le loro iniziative.

Mandala della poesia di Trame & Intrecci - Photo credit: Facebook
Franco Arminio
Mandala della poesia di Trame & Intrecci – Photo credit: Facebook

Trame & Intrecci

In breve, il team organizza laboratori di scrittura e attività creative di vario genere. Ad esempio, tra le ultime realizzate, ci sono il romantico mandala composto da rami e foglie, su cui sono state scritte poesie, o anche la Grande Coperta, opera in cui i cittadini sono stati invitati a creare uno scampolo da cucire insieme agli altri al fine di simboleggiare la bellezza della diversità e dell’integrazione. In poche parole: uno stimolo a risvegliare la creatività che risiede in ciascuno di noi.

La grande coperta di Bussero - Trame & Intrecci

Franco Arminio
La Grande Coperta realizzata da “Trame & Intrecci – Photo credit: Facebook

Chi è Franco Arminio

Franco Arminio vive a Bisaccia, in provincia di Avellino, dove è nato. È un poeta ma anche un regista e uno scrittore. Nel 2018 si è aggiudicato il Premio Brancati. Ha creato la Casa della paesologia a Bisaccia nonché il festival “La luna e i calanchi” ad Aliano.

Il poeta della consapevolezza

La consapevolezza, detta anche mindfulness, è la capacità di vivere nel qui ed ora, di essere presenti e di accogliere quello che c’è, così com’è. Franco Arminio può essere un emblema di questa disciplina, soffermandosi sul presente e la realtà che ci circonda. Infatti, il poeta ama definirsi “paesologo” poiché trae la sua ispirazione dall’osservazione del paesaggio. Inoltre, è impegnato nella difesa dei piccoli paesi al fine di combatterne lo spopolamento.

Franco Arminio L'infinito senza farci caso
Franco Arminio presenta “L’infinito senza farci caso” – Photo credit: Bompiani

L’infinito senza farci caso

Nell’ultimo libro dal titolo “L’infinito senza farci caso”, edito da Bompiani, sono raccolte poesie d’amore. In bilico tra presenza e assenza, i componimenti alternano concretezza e lirismo. Il poetar d’amore è sempre la prima e più difficile prova per tutti. Infine, il risultato è toccante e fa riflettere. Ecco un assaggio:

Ogni incontro bello, ogni intimità attinge a un giacimento mitico e poetico del quale dobbiamo smettere di aver paura. L’amore è una dimensione intimamente locale, si svolge sempre in un luogo ed è inedito ogni suo gesto. Il luogo dell’amore è il corpo. Corpo che diventa foglia, albero, paesaggio. Corpo che fa ombra e fa luce, corpo assoluto e cordiale, per un’ora o per mezzo secolo. Riconoscere questa specificità dell’amore è una forma di resistenza alla globalizzazione delle emozioni, alla dispersione dell’intensità. Il corpo amoroso ci richiama alla vita da vicino, al suo sapore locale, preciso.”

Franco Arminio a Bussero MI locandina
Franco Arminio a Bussero, locandina – Photo credit: Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA