Esteri

Funerali Regina Elisabetta, attesi i grandi della politica mondiale

Sono circa 2000 gli invitati oggi alla cattedrale di Westminster, dove si terranno i funerali della Regina Elisabetta II d’Inghilterra: tra questi, 500 i “grandi della politica”, tra sovrani, ministri, presidenti, capi di stato. L’evento è blindato e la sicurezza è serrata: già nelle giornate precedenti allontanati i potenziali “indesiderati”, ed è già polemica. Intanto allestiti maxischermi in giro per la capitale inglese, il più grande a Hyde Park, che ne ha disposto diversi. Ma l’evento sarà trasmesso anche nei cinema del paese. Tra i paesi invitati, esclusi Russia, Bielorussia, Afghanistan, Myanmar, Siria, Venezuela. Mentre tra i sudditi c’è già – e sono moltissimi – chi ha passato la notte in tende e sacchi a pelo per non perdersi la prima fila lungo il corteo funerario. L’ultimo saluto alla sovrana più longeva del Regno Unito è – sicuramente – l’evento più grande dell’anno.

I funerali della Regina Elisabetta: l’evento più grandioso per ricordare l’amata – e criticata – sovrana britannica

Alcuni degli omaggi alla Regina Elisabetta disposti dai sudditi

Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dalla figlia Laura, sarà tra i 500 “grandi” attesi per la giornata di oggi a Westminster. Ci saranno Joe Biden, Emmanuel Macron, Ursula Von Der Leyen – per dirne un paio -, ma molti anche gli assenti notabili: Vladimir Putin, Aljaksandr Lukashenko, Mohammad Bin Salman. I motivi, per i primi due, sono abbastanza intuibilmente legati all’aggressione russa in Ucraina, mentre Bin Salman non ha riportato spiegazioni. Fatto sta che sarà un evento di portata storica inimitabile, una celebrazione esclusiva e con un’organizzazione di sicurezza – si immagina – impenetrabile. Chi non potrà parteciparvi – ovvero la maggior parte della popolazione mondiale, tra sudditi e non – potrà comunque seguire la diretta. Anche in Italia saranno moltissimi a guardarla dai loro televisori.

Intato, sono stati già disposti numerosi maxischermi in giro per Londra, e oltre 150 sale cinematografiche hanno fatto uno strappo alla programmazione per riservarle al live-stream dell’evento. E se le televisioni, nazionali e internazionali, proporranno la diretta commentata dell’evento, c’è chi proprio non poteva fare a meno di salutare per l’ultima volta la sovrana che ha portato la pesante e ingioiellata corona britannica per 70 anni. Moltissimi i fan disposti nelle primissime file, attaccati alle transenne che consentiranno lo scorrere della processione funebre. Alcuni sono lì dalle prime luci dell’alba, altri invece si svegliano dalle tende e dai sacchi a pelo: hanno passato la notte al freddo pur di dire addio ad Elisabetta. Un funerale che, stando ai più critici, costerà ai contribuenti britannici oltre 5 milioni di sterline; il matrimonio di William e Kate, per fare un confronto, ne era costati 6.

Alberto Alessi

Seguici su Google News

Back to top button