Il gaslighting è una pratica che c’è spesso capitato di riscontrare nelle relazioni di co-dipendenza, nei rapporti tossici, negli abusi domestici: ecco una guida su come riconoscerlo.

In breve, con “gaslighting” ci si riferisce all’atto di minare la realtà di un’altra persona negando i fatti, l’ambiente che la circonda o i suoi sentimenti. Gli obiettivi del gaslighting sono la manipolazione atta allo scopo di rivoltare contro la cognizione degli abusati, le loro emozioni e chi sono fondamentalmente come persone.

Gaslighting by Charlotte Fonda – fonte: twitter

Gaslighting: una guida in pochi punti

Dai un’occhiata alla lista qui sotto. Se una qualsiasi parte dell’elenco ti è familoare, potresti essere statx coinvoltx in una relazione che comprende il gaslighting.

  • Ti chiedi: “Sono troppo sensibile?” molte volte al giorno
  • Ti senti spesso confuso e persino pazzo nella relazione.
  • Ti chiedi sempre scusa.
  • Non riesci a capire perché non sei più felice.
  • Trovi spesso scuse per il comportamento del tuo partner.
  • Sai che qualcosa non va, ma semplicemente non sai cosa.
  • Inizi a mentire per evitare critiche e colpi di scena.
  • Hai difficoltà a prendere decisioni semplici.
  • Ti chiedi se sei abbastanza bravo.

    Sebbene tutti questi sintomi possano verificarsi con disturbi d’ansia, depressione o bassa autostima, la differenza con il gaslighting è che c’è un’altra persona o gruppo che è attivamente impegnato nel tentativo di farti indovinare ciò che sai essere vero. Se in genere non provi questi sentimenti con altre persone ma lo fai con un individuo in particolare, potresti essere vittima del gaslighting.

Alcune frasi comuni che potresti sentire dal tuo gaslighter sono:

  • Sei troppo sensibile!
  • Sai che è solo perché sei così insicuro.
  • Smettila di comportarti da pazzo. Oppure: sembri pazzo, lo sai, non è vero?
  • Sei solo paranoico.
  • Adori provare a buttarmi fuori strada.
  • Stavo solo scherzando!
  • Lo stai inventando.
  • Non è un grosso problema.
  • Stai immaginando le cose.
  • Stai esagerando.
  • Sei sempre così drammatico.
  • Non agitarti così tanto.
  • Non è mai successo.
  • Sai che non ricordi le cose chiaramente.
  • Non ci sono schemi. Oppure: stai vedendo uno schema che non c’è.
  • Sei isterico.
  • Eccoti di nuovo, sei così ingrato.
  • Nessuno ti crede, perché dovrei?

    In che contesto stai ascoltando queste frasi? I fattori scatenanti tipici che creano un ambiente stressante che può portare al gaslighting includono argomenti come il denaro, il sesso, le tue famiglie di origine o le abitudini con cui sei entrato nella relazione.


Segui BRAVE su Instagram e su Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA