Genoa, l’ombra del Coronavirus sulla sfida contro l’Hellas Verona

Dopo aver rinviato la sfida casalinga col Torino, il Genoa si appresta a sfidare la compagine scaligera con ancora qualche defezione. Il numeri degli indisponibili si è notevolmente ridimensionato, ma ci sono giocatori di spicco ancora da valutare. La sfida non è a rischio, ma un numero di sei indisponibili può mettere in difficoltà anche un allenatore esperto come Rolando Maran. Intanto, ancora non è apparsa la lista dei convocati stilata, come al solito, prima del fischio iniziale della partita. L’ombra del Coronavirus è tangibile su Hellas Verona-Genoa. Un problema che, in futuro, potrebbe riguardare altre partire di Serie A.

Genoa-Biraschi-Getty-Images
Rolando Marna del Genoa (Getty Images)

Bollettino dei positivi Covid

Tra gli indisponibili per il Coronavirus abbiamo Brlek, Criscito, Lerager, Males, Zappacosta, Destro e Cassata (Covid-19 e lesione al retto femorale). L’ex attaccante della Roma, da quanto riportato dal presidente Preziosi, sembra avere una carica virale molto bassa. Ovviamente, nessuno dei sopraccitati dovrebbe avere la possibilità di prendere parte alla sfida con l’Hellas Verona. Le loro condizioni fisiche non sono perfette, dopo aver affrontato la malattia virale. Con tutta probabilità, Rolando Maran attenderà questa settimana per valutare, nuovamente, le loro condizioni.

Infortunio Sturaro per il Genoa di Maran

All’appello degli indisponibili abbiamo anche Sturaro. Per quanto riguarda l’ex bianconero, la lesione al bicipite femorale lo terrà fuori dal rettangolo verde fino a fine ottobre. Con un parco giocatori notevolmente impoverito le scelte di mister Maran sono contate. Riuscire a fare calcio in un contesto di difficoltà del genere è un’impresa.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA