Gossip e Tv

Gianna Orrù, chi è la mamma di Valeria Marini: “Mi ha fatto abortire e non lo sapevo”

Gianna Orrù, la mamma di Valeria Marini, è nata in Sardegna, anche se non sappiamo esattamente quando. Dopo aver frequentato l’istituto Magistrale, si è laureata all’ISEF di Roma e successivamente è divenuta insegnante di educazione fisica alle scuole medie di Cagliari fino al 1982; dopodiché decide di aprire una palestra tutta sua. Gianna Orrù nel 1992 ha lasciato la Sardegna per trasferirsi nuovamente a Roma e seguire sua figlia Valeria Marini alle prese con il decollare della sua carriera come showgirl in televisione. Nel 2000, poi, Gianna ha lavorato per un’emittente televisiva umbra, a Perugia, nel ruolo di coordinatrice generale delle produzioni televisive. Nel 2009 è invece vicepresidente dell’attività promozionale dell’Assotisanoreica di Gianluca Mech, unico erede di una tradizione erboristica familiare e plurisecolare.

Riguardo la vita privata di Gianna Orrù non sappiamo molto, anche perché fino a ora ha sempre vissuto nell’ombra di sua figlia Valeria Marini. Sappiamo, comunque, che nel 1960 ha sposato Mario Marini dal quale ha avuto tre figli: Fabio, il primogenito, Valeria e Claudia

Ultimamente il nome di Gianna Orrù è stato associato a quello di una truffa portata in televisione grazie a Le Iene. La mamma di Valeria Marini, infatti, pare sia stata incastrata dal noto produttore cinematografico Giuseppe Milazzo, il quale avrebbe rubato alla signora 83enne ben 325mila euro. Lui è stato rinviato a giudizio, ma accusa Valeria e sua madre a sua volta, parlando anche di una storia di sesso finita male proprio con la signora Gianna. Ma dov’è la verità?

Secondo il procuratore di Roma, scrive Il Giorno, Milazzo avrebbe sottratto all’anziana madre di Valeria Marini oltre 300 mila euro (esattamente 325 mila euro). Inizialmente la mamma della Marini sarebbe “stata indotta a compiere un investimento di 10mila euro sulla piattaforma eToro”, come denunciato dalla stessa Orrù. Poi le richieste sarebbero proseguite fidandosi dello pseudo amico che si spacciava per una sorta di “mago della criptofinanza”, esperto di trading online e criptovalute.

Gianna Orrù, chi è la mamma di Valeria Marini: "Mi ha fatto abortire e non lo sapevo"

Quando Gianna Orrù, dopo aver versato cifre via via sempre più interessanti, si è accorta che le promesse fatte da Giuseppe Milazzo non venivano rispettate avrebbe chiesto all’uomo la restituzione del denaro che però non è mai arrivata. Da qui la denuncia da parte della madre della showgirl ed ora la richiesta del rinvio a giudizio per Milazzo, 54 anni, che per il sostituto procuratore Pietro Pollidori sarebbe uno “spregiudicato” e “scaltro” truffatore.

La nuova richiesta di rinvio a giudizio, come chiarisce anche il portale della trasmissione Le Iene che si era occupata della vicenda, è stata riformulata dopo alcuni mesi. L’ipotesi di reato è truffa aggravata e l’udienza preliminare è già stata fissata al prossimo 30 novembre. L’uomo si era difeso ai microfoni de Le Iene sostenendo: “È tutta una montatura della signora Orrù lo sanno tutti che la signora era innamorata di me quindi ti prego dai, se vuoi sapere la verità io ti faccio avere la verità con i messaggi e le immagini”. Ed ancora, “La signora Gianna aveva una storia di sesso con me, è innamorata di me. Siccome io non ci sono stato si è inventata tutto”.

Ospite di Francesca Fagnani a Belve, nella puntata di venerdì 18 marzo, Valeria Marini. L’attrice si racconta senza filtri, arrivando a scavare nel suo passato più doloroso. Non è la prima volta che parla dell’interruzione di gravidanza fatta quando aveva solo 15 anni, ma adesso aggiunge ulteriori dettagli su come andarono davvero le cose. Fu la mamma a organizzare tutto: “Non sapevo che avrei avuto un’interruzione di gravidanza, sono andata in una clinica privata, ero una ragazzina. Mia mamma l’ha fatto per il mio bene, perché comunque questo amore che avevo per questa persona non era sano, lui era violento, quindi diciamo che è stato un atto d’amore di mia madre”

La conduttrice le chiede come ha reagito dopo l’operazione, quando ha scoperto quello che era accaduto: “Ho cancellato dalla memoria perché ho sofferto molto sia fisicamente sia psicologicamente – risponde – sicuramente è stata una cosa che poi mi è rimasta dentro, una ferita. Io sono contro l’aborto assolutamente, però ci sono delle situazioni”. Nei confronti della mamma nessun rancore per quello che ha fatto: “Mi ha cambiato la vita, mi ha dato la possibilità di allontanarmi, di non rimanere imprigionata a una persona che non mi amava e mi faceva del male e quindi non posso fare altro che ringraziarla”.

Seguici su Google News

Back to top button