Gossip e Tv

Gina Lollobrigida sul’ex marito Milko Skofic: “Prima di lui un brutto episodio”

Gina Lollobrigida ha avuto una storia d’amore con il produttore di origini slovene Milko Skofic con il quale si è unita in matrimonio nel 1949. Le nozze sono volte al termine dodici anni dopo con il divorzio

Gina Lollobrigida e l’ex marito Milko Skofic

Gina Lollobrigida - Photo Credits: it.blastingnews.com
Gina Lollobrigida – Photo Credits: it.blastingnews.com

Nel 1949 le nozze con l’attrice Gina Lollobrigida ed otto anni dopo la nascita dell’unico figlio Andrea Milko. Sulla relazione cala il sipario nel 1971 con il divorzio e successivamente il produttore si lega alla cantante Ute De Vergas. La “Lollo” aveva raccontato i motivi per i quali si era legata a Skofic in seguito ad un drammatico episodio:

Eh, c’è stata una ragione… Ho avuto una disavventura, come tante donne. C’è stato un disgraziato che si è approfittato di me, un calciatore della Lazio. Mi ha drogata, ero vergine […] E che lo denunciavo a fare? A quei tempi… Ora è morto. Ho cercato di convincermi che non fosse successo niente, ma una cosa così non la dimentichi. Dopo mi sono accompagnata con Milko. Non è che volesse sposarmi, lo volevo io, per avere una vita normale, mi sentivo rovinata…

Gina Lollobrigida e Javier Rigau si conoscono a Montecarlo nel 2004 e tra loro ebbe inizio una storia d’amore tra il 2006 ed il 2007, salvo poi restare solo amici. A quanto pare, i due si sarebbero davvero dovuti sposare nel 2006 ma le nozze annunciate a New York e poi spostate a Roma saltarono. Quale il motivo? Secondo la versione ufficiale per via della troppa pressione mediatica.

Nel 2019 però la versione fornita dall’attrice sulle saltate nozze con Javier Rigau appare del tutto differente: “Quando sono arrivata al momento di organizzare le nozze a New York, che per inciso pagavo io, sentendo gli amici che mi mettevano in guardia, mi sono detta: ma cosa sto facendo? E ho annullato tutto”, rammenta Vanity Fair. Secondo l’uomo il matrimonio si sarebbe comunque tenuto nel 2010 a Barcellona in chiesa, per procura, anche se Gina Lollobrigida ha sempre negato fino alla denuncia del 2013 e all’inizio dei processi. In aula l’attrice ha più volte ribadito: “Nel 2012 mi portò da un notaio dicendo che dovevo firmare un atto per la causa civile contro un avvocato spagnolo che io ritenevo responsabile degli attacchi mediatici contro di me”. A detta della Lollo, in quella sede non si parlò mai di matrimonio: “Era scritto in spagnolo e io l’ho solo firmato senza sapere che quella era una falsa procura a contrarre matrimonio”, ha spiegato.

Seguici su Google News

Back to top button