Metropolitan Today

Giornata Mondiale del Teatro: oggi, si celebra l’arte teatrale

Giornata Mondiale del Teatro: indetta per la prima volta nel 1961, da allora ogni 27 marzo è celebrata nelle più diverse forme, tramite innumerevoli iniziative. Ma nel ventisettesimo giorno di marzo, si ricordano anche numerosi eventi: dalla rivoluzione del Texas al compleanno di Tarantino.

Giornata Mondiale del Teatro

La Giornata Mondiale del Teatro fu celebrata per la prima volta nel 1961 su iniziativa International Theatre Institute (ITI). Da allora, ogni 27 marzo, – una data che rappresenta, a sua volta, l’apertura della stagione “Theatre of Nations”, svoltasi a Parigi nel 1962 – la giornata in questione è onorata nelle sue diverse forme, da teatri e centri ITI ( oltre 90!) sparsi in tutto il mondo. La data non implica solo il plauso e l’acclamo del valore attribuito alla forma d’arte teatrale: vuole essere anche un atto di sensibilizzazione a tutti i governi. Questo, affinché le istituzioni riconoscano il valore del teatro non solo come manifestazione artistica ma come mezzo di sviluppo volto alla crescita economica delle Nazioni. Jean Cocteau nel 1962, fu il primo ad istituire tale giornata. Gli obiettivi della celebrazione sono:

  • Promuovere l’arte teatrale in ogni sua accezione e forma;
  • Dare consapevolezza alle persone del valore dell’arte teatrale;
  • Sensibilizzazione di istituzioni e governi sull’effettivo valore del teatro.

Giornata Mondiale del Teatro: dall’arte alla storia

Nel 1513, l’esploratore Juan Ponce de León avvista per la prima volta un’isola ma continua la navigazione. Il 2 aprile, approda sulla costa orientale della terra scoperta rivendicando il possesso a nome della Spagna. Colpito dalla folta vegetazione, ribattezzò quella terra come Florida (fiorito in spagnolo, ndr).

Ottocento

Il 27 marzo 1836 nel corso della Rivoluzione Del Texas, dove l’America rivendicava l’indipendenza dal Messico, il generale Antonio Lopez De Santa ordina all’esercito messicano l’uccisione di 342 texani che avevano invaso Goliad. Rimanendo sempre negli USA, nel 1855 il geologo canadese Abraham Gesner brevetta il cherosene, distillato dal petrolio.

Giornata Mondiale del Teatro - Photo Credits:puecherinside.com
Giornata Mondiale del Teatro – Photo Credits:puecherinside.com

Sei anni dopo a Torino, a termine di un discorso alla Camera di Camillo Benso Conte Di Cavour, Roma viene indicata come capitale del Regno d’Italia. Mentre, il 7 marzo 1886 al salone del Consolato operaio di Milano ,va in scena la prima esecuzione pubblica, ad opera della Corale Gaetano Donizetti, dell’Inno dei lavoratori, con testo scritto da Filippo Turati su musica di Amintore Claudio Flaminio Galli.

Novecento

Nel 1941 si conclude la battaglia di Cheren. Gli inglesi vincono sulle truppe italiane, che apre agli Alleati la conquista dell’Eritrea. Ventitrè anni dopo, si verifica un terremoto che colpisce l’Alaska. E’ il più potente sisma mai registrato negli USA, con magnitudo 9.2 della scala Ritcher. La Calabria è colpita da un sisma la Domenica Delle Palme del 1968: l’epicentro della prima scossa alle pendici della Sila (Valle Del Savuto, ndr) di magnitudo 6.8. Seguirono altre due scosse il giorno seguente, tra la Piana Di Sant’Eufemia e Vibo Valentia. La Nasa, il 27 marzo del 1969, lancia il Mariner 7. La sonda scattò 126 foto intorno a Marte. Nel 1975 debutta sugli schermi, il Ragionier Fantozzi, personaggio ideato da Paolo Villaggio. Il 27 marzo 1994 in Italia, si svolgono le elezioni politiche che vedranno il trionfo di Silvio Berlusconi.

Dal Teatro al cinema

Oggi, 27 marzo il regista Quentin Tarantino spegne 57 candeline. Il suo nome è legato a film come: Le Iene, grande successo di critica. Pulp Fiction secondo lavoro; vinse la Palma D’Oro ed ottenne sette Nomination agli Oscar del 1995, aggiudicandosi la statuetta per la miglior sceneggiatura originale. E’ stato presidente di giuria nel 2004 al Festival Di Cannes e nel 2010, alla Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica a Venezia. Nel 2013 arriva il secondo premio Oscar per Django Unchained, ancora una volta per la miglior sceneggiatura originale. Dal 2015 è presente nella Walk Of Fame di Hollywood.


Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button