MetroNerd

Google, il Doodle del 1° dicembre è dedicato a Jerry Lawson

Il doodle di Google è dedicato, oggi 1° dicembre, è dedicato ad uno dei padri fondatori del gaming moderno, Jerry Lawson, un ingegnere afroamericano che creò il primo sistema casalingo con giochi intercambiabili.

Il Doodle dedicato a Jerry Lawson: la sua storia

Google, il Doodle del 1° dicembre è dedicato a Jerry Lawson
Doodle Google di oggi, 1° dicembre, dedicato a Jerry Lawson

Gerald “Jerry” Lawson è di origini afroamericane ed nato a Brooklyn, New York, il 1° dicembre 1940; celebrerebbe oggi il suo 82esimo compleanno e per questo, Google, ha deciso di dedicare al pioniere del gaming moderno, il doodle di oggi. Vi raccontiamo la sua storia.

Jerry, appassionato fin da piccolo di elettronica – infatti riparava i televisori nel suo quartiere e creò una stazione radio tramite pezzi riciclati – frequenta il “Queens College” e il “City College” di New York, divenendo ingegnere ed iniziando la propria carriera a Palo Alto, in California, proprio quando la regione cominciava ad essere nota come “Silicon Valley“, poiché stavano facendo la propria comparsa nuove aziende tecnologiche, sempre più innovative.

Fu proprio in California che Jerry Lawson iniziò a lavorare presso un’azienda, la Fairchild Semiconductor, dapprima come consulente tecnico, ed in seguito come direttore dell’ingegneria e del marketing del dipartimento di videogiochi, dove assieme il suo team sviluppò il primo sistema di gaming casalingo con cartucce intercambiabili: il Fairchild Channel F. La console era dotata anche di un joystick digitale a otto direzioni e un menu di pausa.

Lawson fonda la “VideoSoft”, una delle prime società di videogiochi afroamericane

Nel 1980 Jerry decide di lasciare la Fairchild e fonda la sua prima società, la “VideoSoft”, che costituisce anche una delle prime società di sviluppo di videogiochi di proprietà di afroamericani. L’azienda, nonostante abbia avuto vita breve (ha chiuso dopo 5 anni) è conosciuta per aver creato un software per l’Atari 2600, rendendo popolare la cartuccia sviluppata da Lawson e dal suo team. 

Ad ogni modo, Lawson ha continuato a consultare diverse società di ingegneria e videogiochi durante tutta la sua carriera, tanto che nel 2011, l’International Game Developers Association, lo ha riconosciuto ufficialmente pioniere del settore per il suo contributo ai videogiochi. Inoltre la “University of Southern California” ha creato il “Gerald A. Lawson Fund” per sostenere gli studenti sottorappresentati che vogliono conseguire diplomi universitari e lauree in game design o informatica.

Lawson si è spento il 9 aprile 2011, in California, all’età di 71 anni, a causa di complicazioni legate al diabete.

Serena Pala

Seguici su Google News

Back to top button