11.8 C
Roma
Marzo 4, 2021, giovedì

Grande olimpiade dell’anima, 10 canzoni di Tiziano Ferro

- Advertisement -

La playlist di oggi è dedicata a un artista amatissimo che questa domenica 21 febbraio compie 41 anni: Tiziano Ferro. Dall’esordio a oggi, la sua carriera ventennale è stata un crescendo di fama e consensi, che lo hanno portato a riempire gli stadi anche in Europa e America Latina. Il cantautore ha firmato canzoni divenute dei classici per una generazione, spaziando dal pop al rap al soul all’r&b.

Impossibile elencare tutti i successi di Tiziano, che hanno il merito di entrare non solo in cima alle classifiche. Le parole profonde e mai scontate del cantautore di Latina, sono entrate anche nei cuori e nelle menti di tutti coloro che le ascoltano. Perché hanno la capacità di trasmettere in modo potente emozioni, sfumature e ritratti sì personali, che raccontano l’esistenza spesso complicata della popstar, ma anche facilmente trasferibili a un vissuto collettivo. Ecco dunque la nostra selezione di dieci brani di Tiziano Ferro, che propone alcuni dei pezzi più significativi della sua ricca discografia di successo.

Tiziano Ferro, canzoni degli esordi

1 – Mai nata (2001)

Questo primo, intenso brano è una traccia di Rosso relativo, l’album di debutto di Ferro uscito nel 2001. Un disco che contiene non solo singoli tormentoni come la title track e Xdono, che hanno dapprima spinto i discografici ad etichettare il giovane cantante come l’ennesimo teen idol. Rosso relativo dimostra già una profondità e una capacità autorale non indifferente per un ragazzo di appena vent’anni. E Mai nata ne è una prova, con il suo testo durissimo incentrato sulla bulimia. Un tema, quello dei disturbi alimentari, che riguarda molto da vicino l’artista (ex sovrappeso) e che racchiude tante problematiche ad essi collegati. Il messaggio è quello di provare ad amare di più sé stessi e convincersi di avere il controllo sulla propria vita.

Tiziano Ferro, Mai nata (2001)

2 – Il bimbo dentro (2001)

Un altro pezzo che ci sembra fondamentale ricordare, tratto ancora da Rosso relativo, è Il bimbo dentro. Una canzone autobiografica molto commovente, in cui la bellissima voce di Tiziano vibra, sale e si spezza di più ad ogni dolorosa confessione. Questo brano è come un saluto all’età dell’innocenza e della spensieratezza: Che fine ho fatto io?
Col viso più rotondo ma mai pallido
. Il cantante si rivolge alla luna – che da quell’angolo di altitudine ne sa di più di noi – perché vuole ritrovarsi. E anche se non trova più il bimbo dentro di sé, ride ancora senza un senso e gioca ancora con il vento.

Tiziano Ferro, Il bimbo dentro (2001)

3 – Ti voglio bene (2003)

Ti voglio bene è un singolo estratto dal secondo album in studio del cantante, 111, pubblicato nel 2003. Tiziano è ormai popolarissimo e gli effetti della vita da popstar non sono solo positivi. Questa canzone racconta appunto della fine di un amicizia tra Tiziano e una persona a lui cara, a causa del suo successo.

Tiziano Ferro, Ti voglio bene (2003)

Tiziano Ferro, tra le hit anche una per il cinema

4 – Non me lo so spiegare (2003)

Case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale. Chi non legge questo elenco di cose cantando il motivo di Non me lo so spiegare? Il brano era stato scritto in realtà già ai tempi di Rosso relativo: se il disco d’esordio non fosse andato bene, l’etichetta avrebbe presentato il giovane cantautore al Festival di Sanremo proprio con questa canzone.

5 – Ti scatterò una foto (2007)

E nell’ansia che ti perdo, ti scatterò una foto. Così Tiziano vuole racchiudere il ricordo di una storia finita, nel singolo Ti scatterò una foto, inserito inoltre nella colonna sonora del film Ho voglia di te (2007).

6 – E Raffaella è mia (2007)

La discografia di Tiziano Ferro qualche (rara) volta include anche brani più spensierati, ironici e ballabili come quello dance/pop E Raffaella è mia. Nel videoclip ufficiale del singolo, ospite d’eccezione è proprio lei, la mitica Raffaella Carrà, cui la canzone è dedicata. Il tributo alla showgirl e conduttrice è stato tradotto anche in lingua spagnola.

Tiziano Ferro, E Raffaella è mia (2007)

Tiziano Ferro, canzoni degli ultimi anni

7 – Incanto (2015)

Dopo anni di canzoni su amori sofferti e difficili, nel 2015 arriva la luminosa Incanto. Una canzone definita dal suo autore come la celebrazione dell’amore vero, quello fatto di quotidianità, trasparenza, difetti reciproci e stupore.

8 – Il conforto, ft. Carmen Consoli (2017)

Tiziano nella sua carriera vanta anche molte collaborazioni, comprese alcune con artisti internazionali. Una delle più belle degli ultimi anni è quella con Carmen Consoli, con cui ha inciso la hit Il conforto, uscita nel 2017. “Conforto” sembra essere una parola profondamente legata al pensiero della propria casa, il luogo in cui sentirsi al sicuro. Ma ci si può sentire a casa anche lontano dal luogo fisico, in un luogo emozionale della mente, grazie alle relazioni con alcune persone. La canzone parla proprio di questo.

Tiziano Ferro, Il Conforto ft. Carmen Consoli (2017)

9 – Buona (cattiva) sorte (2019)

Quello di Buona (cattiva) sorte è il Tiziano che abbiamo conosciuto negli ultimi anni: completamente rinato, sereno e felice di vivere finalmente senza più maschere. Ferro sul brano ha dichiarato: “È una canzone di rottura, dinamica, che parla d’amore con sfumature di cinismo e umorismo nero”. Il singolo ha un sound internazionale e particolarmente radiofonico grazie alla produzione di Timbaland, uno dei nomi più in vista del panorama musicale statunitense.

10 – E ti vengo a cercare (2020)

L’ultimo brano che abbiamo scelto è una delle canzoni che Tiziano ha scelto di reinterpretare in Accetto miracoli: l’esperienza degli altri, il suo ultimo album in studio, interamente di cover, uscito l’anno scorso. Il singolo inciso da Franco Battiato nel 1988, riacquista nelle corde di Tiziano una nuova e trascinante energia.

Tiziano Ferro, E ti vengo a cercare (2020)

Ascolta la nostra playlist anche su Spotify!

A cura di Valeria Salamone

Seguici su:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
blank
Valeria Salamonehttp://www.metropolitanmagazine.it
Laureata all'Accademia di Belle Arti di Palermo, (ex) aspirante artista, ora dell'arte, in tutte le sue forme, preferisco goderne da spettatrice, parlarne e scriverne
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -