Esteri

Guerra in Ucraina: missili sul Donetsk, 10 morti e 30 persone sotto le macerie

Almeno 10 persone hanno perso la vita e altre 30, incluso un bambino di nove anni, sono intrappolate in queste ore sotto le macerie di un edificio residenziale di Chasiv Yar – nella regione di Donetsk dell’Ucraina orientale – in seguito a un bombardamento delle forze russe la notte scorsa con missili Uragan: lo ha reso noto il presidente dell’amministrazione militare regionale Pavel Kirilenko, secondo quanto riporta Unian.

Sono circa 592.000 i cittadini ucraini – intanto – che non hanno accesso all’energia elettrica.

Guerra in Ucraina: missili sul Donetsk, 10 morti e 30 persone sotto le macerie

Lo ha comunicato il Ministero dell’Energia di Kiev – come riporta il Kiev Independent – precisando che la maggior parte si trovano nelle regioni di Donetsk (350.000), Luhansk (130.000), Mykolaiv (30.000) e Kharkiv (28.000).

“Nelle ultime 24 ore, l’elettricità è stata ripristinata a 22.300 consumatori che sono stati tagliati fuori a causa delle ostilità.”

Nel suo bollettino odierno, l’intelligence britannica segnala una ridotta avanzata russa attorno a Popasna, aggiungendo che fra gli obiettivi di Mosca vi è il controllo della strada E40 che collega Donetsk a Kharkiv. “L’artiglieria russa -si legge- continua a colpire l’area di Sloviansk nel Donbass, dalla zona attorno a Izium a nord a quella vicino Lysychansk a est. Le forze russe sono probabilmente avanzate di poco territorialmente attorno a Popasna. Il fuoco da Izium continua a puntare sull’asse della arteria stradale E40. Il controllo dell’E40, che collega Donetsk to Kharkiv, è probabilmente un importante obiettivo per la Russia mentre cerca di avanzare nell’oblast di Donetsk”.

Seguici su Google News

Back to top button