CalcioSport

Higuain, impuntatura e cessione: il piano della Juventus

Gonzalo Higuain e la Juventus sono sempre più distanti l’un l’altro. L’argentino è stato spesso al centro delle attenzioni ultimamente, ma questa volta i problemi di salute della mamma o la paura del coronavirus c’entrano fino ad un certo punto.

La ripresa degli allenamenti della Juve è in programma per il 4 maggio, ma il centravanti sembra di tutt’altro avviso. Aspetta una comunicazione ufficiale da parte del club ma soprattutto non nasconde l’insofferenza in vista del mercato.

L’attaccante sente che il rapporto con la Juve non è più solido come una volta e potrebbe andare incontro all’ennesima movimentata sessione mercato. L’ex Napoli ha capito che l’esperienza in maglia bianconera sta per volgere al termine definitivamente.

Nessun segnale di rinnovo è stato recapitato a lui o a suo fratello, che gli fa da agente: per questo Higuain è inquieto e sta valutando l’ipotesi di cambiare squadra il prima possibile.

Le possibili destinazioni di Higuain

Higuain e il suo agente stanno iniziando a studiare le varie possibilità. Il pesantissimo ingaggio da circa 15 milioni lordi ha un peso ingente sul bilancio bianconero, dato il ruolo ormai da comprimario di Higuain nei piani tattici di Sarri. Il club bianconero sta infatti valutando la possibilità di inserire l’attaccante in scambi come fece col Milan.

Il futuro è però tutto ancora da decifrare, secondo calciomercato.com i club italiani non si sono ancora mossi per l’ex attaccante della Seleccìon, in questo momento l’estero appare la pista più percorribile.

I primi sondaggi arrivano dal Qatar e dagli Stati Uniti. In particolare Schelotto lo vorrebbe come puntero per i suoi Los Angeles Galaxy. Un’altra suggestione più romantica vorrebbe invece il Pipita fare ritorno nella sua Argentina, magari proprio al River Plate, il club in cui è cresciuto e con cui ha esordito nel 2005. L’idea sarebbe provare a replicare il colpo alla Tevez del Boca Juniors di qualche anno fa.

Il ritorno nel campionato argentino sembra stimolare ancora poco l’attaccante. Ma è presto per potere escludere qualsiasi tipo di scenario, una cosa appare sicura però, la Juve e il Pipita sono sempre più lontani.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button