La Serie A, dopo qualche settimana movimentata, disputa la quinta giornata di campionato. Presenti alcune gare delicate che potrebbero smuovere la classifica.

Una volta si diceva “il peggio è passato, la vita è tornata alla normalità”. Oggi quale può considerarsi una vita normale? Soprattutto nell’hockey inline.

Una vita normale, forse in fondo in fondo è ciò che vogliamo tutti. Cerchiamo e siamo sempre in attesa di qualcosa che ci dia la scossa, che ci faccia uscire dalla monotonia, ma in realtà non ne siamo così convinti perché non sempre incappiano in momenti positivi e la domanda del giornalismo Aldo Tota non è così sbagliata.

Dopo settimane un po’ movimentate, in pista e fuori, non ci siamo goduti a pieno il gioco che tanto amiamo. Gare da rigiocare per errori arbitrali e/o del banco cronometristi, altre perse a tavolino per scarsa attenzione, multe per presunti spogliatoi non a norma e speriamo di fermarci qui. Diciamo che la nostra dose di “momento peggiore” l’abbiamo avuta e ora c’è voglia di normalità, quella normalità che noi cerchiamo nell’hockey giocato.

Una giornata che potrebbe regalare sorprese nell’hockey inline

Verona – Milano, la prima gara nel tabellina della massima serie è forse la gara che almeno alla vigilia non dovrebbe regalare sorprese. I campioni d’Italia infatti hanno la possibilità di portare a casa i tre punti senza troppi patemi d’animo.

Padova dopo l’ottima prova contro i vice campioni del Vicenza, che però non ha fruttato punti, aspetta il fanalino di coda Piacenza. La squadra di casa, ormai non più sorpresa, ma realtà consolidata, difenderà il proprio campo e punterà decisa a tenere i preziosi punti in terra veneta.

Hockey Inline
Lo sconro incontro tra Ferrara e Cittadella Foto Media FISR

Ferrara – Cittadella è una gara tutta da seguire. Le due formazioni hanno iniziato questa prima fase un po’ a singhiozzo e ad entrambe servirebbe una bella iniezione di fiducia che potrebbe arrivare con dei punti in classifica. Prova generale prima della gara di Coppa Italia che si giocherà il 18 dicembre dopo i fatti del 16 novembre.

Vicenza andrà a far visita al Torino, trasferta non facile per Roffo e compagni contro una formazione che è in grado di infastidire, soprattutto tra le mura amiche. Fattore campo da non sottovalutare.

Chiude Monleale – Asiago, partita incerta che lascia aperte varie possibilità. Entrambe vengono da una vittoria rifilata alle ultime in classifica, oggi però i punti si devono sudare. La differenza la farà l’atteggiamento con il quale le due formazioni si presenteranno in pista.

Non sappiamo di certo dirvi quale sia una vita normale, ma sappiamo senza dubbio dirvi quale sia il nostro ideale di normalità (sportiva): Finalmente è sabato, finalmente si gioca ad hockey.

© RIPRODUZIONE RISERVATA