Hollywood fermata dal coronavirus

Dopo essere diventata un’emergenza di dimensioni planetarie, il coronavirus ha finito per “entrare” anche nel mondo del cinema americano. Festival annullati, il caso di Tom Hanks risultato positivo al virus, e varie cancellazioni di prime internazionali.

Insomma, a causa del Covid-19, la vita a Hollywood non scorre più come prima. Anzi, è segnata dalla paura e dall’incertezza come nel resto del mondo per una pandemia che sta costringendo sempre più stati ad applicare misure di vera e propria quarantena.

Il Los Angeles Times scrive che “Hollywood sta scoprendo che la realtà è più spaventosa dei propri disaster-movies” . Gli esperti economici del settore stimano che solo quest’anno si registreranno 20 miliardi di perdite nel caso in cui il cinema americano dovesse continuare restare fermo.

E finora, gli eventi sembrano portare in quella direzione. Hollywood sta lentamente stoppando tutte le sue attività. A febbraio è arrivato ad esempio il blocco delle riprese di “Mission Impossible 7” . Pochi giorni fa’ è stato invece rinviato il nuovo film di James Bond.

Gli studi cinematografici americani insomma, si sono ritrovati costretti a rinviare tantissime uscite. La campagna promozionale del nuovo 007 in Cina è stata annullata da tempo, mentre sono state per il momento sospese anche le riprese del nuovo capitolo di Fast and Furious. Anche il nuovo Mulan “in carne ed ossa” prodotto dalla Disney è stato rinviato a data da destinarsi. 

Non solo Hollywood:anche Netflix è stata costretta a rinviare le sue produzioni

Negli Stati Uniti si sta cercando di resistere a questa crisi, ma i cinema continuano a restare vuoti, con la gran parte dei biglietti invenduti. Persino Netflix si è ritrovata costretta a rinviare l’intera produzione di film e serie tv per almeno due settimane. Una sospensione che potrebbe anche durare di più. In fondo, dipende tutto da come si evolverà l’epidemia nelle prossime settimane. 

Naturalmente, per chi lavora nel settore è una situazione abbastanza complicata. Nessun attore, nemmeno quelli più famosi, sanno al momento quando sarà la prossima che gli verrà proposto un ingaggio. 

È stato persino annullato il CinemaCon, un evento storico che si svolge ogni anno a Las vegas. Qui vengono presentati in anteprima gli ultimi progetti che vengono da Hollywood. Anche sul Festival di Cannes, che normalmente si tiene a maggio, per il momento non ci sono certezze. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA