Solo un pareggio per il Palermo sul campo del San Tommaso. Ora Pergolizzi è in una situazione estremamente complicata: squadra piena di assenze, soprattutto in difesa, e bisogno di aumentare le reti segnate per allontanare la minaccia Savoia

Il Palermo soffre

Nel diciannovesimo turno di Serie D il Palermo ha affrontato in trasferta il San Tommaso, penultima forza del Girone I. Un gol di Langella è bastato per strappare un pareggio un una partita che, sulla carta, doveva essere vinta a tutti i costi. Ad aumentare il rammarico, o forse a permettere un sospiro di sollievo, ci ha pensato il Savoia che, a sua volta, non è andato oltre l’1-1 sul campo del Castrovillari. Restano dunque invariate le distanze al vertice del girone, con la squadra di Pergolizzi avanti di tre punti sugli scudati.

Il 22 marzo il Palermo andrà sul campo del Savoia per giocarsi uno scontro diretto decisivo, ma prima di quel momento ci sono ben altre 8 partite da disputare. La prima di questa serie è quella che i rosanero giocheranno, in casa, in questo weekend, al cospetto del Roccella. Come il San Tommaso, questa è una squadra in piena lotta salvezza, e i ragazzi di Pergolizzi non possono permettersi di lasciare altri punti per strada. Sorge, però, un problema di formazione, a causa delle tante assenze…

Emergenza in difesa

Complice del nervosismo per una partita che stava scivolando su binari non positivi, sul finale della gara pareggiata col San Tommaso Francesco Vaccaro è stato espulso per un fallo di reazione. La LND ha decretato per tre giornate di squalifica per il terzino rosanero. Contemporaneamente, anche l’altro terzino titolare, Doda, sarà fuori per circa un mese a causa di un brutto infortunio.

Francesco Vaccaro
Francesco Vaccaro. Palermo Vs Licata-Campionato Italiano di SerieD. Stadio “Renzo Barbera”. Palermo. 20-10-2019 Mike Palazzottto

Per questo, davanti a Pelagotti, dovranno agire Peretti, Lancini e Crivello: per questo Accardi potrebbe non giocare, lasciando spazio agli under per rispettare la regola imposta dalla LND. Per rinforzare il reparto difensivo, inoltre, la dirigenza rosanero starebbe pensando all’acquisto di Andrea Gasbarro, difensore polivalente classe ’95 attualmente in forza al Livorno, in Serie B. Gasbarro, di norma difensore centrale, può giocare tranquillamente come terzino sinistro e come esterno di centrocampo, su entrambe le fasce.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

© RIPRODUZIONE RISERVATA