Gossip e Tv

Ilaria Spada, chi è la moglie Kim Rossi Stuart: “Un colpo di fulmine in camerino”

Ilaria Spada ha ricordato il primo incontro con il marito Kim Rossi Stuart: “Ci siamo incontrati nello sgabuzzino di casa Balivo. Mi viene da ridere perché Caterina si arrabbia molto quando lo chiamo così. In realtà era una stanza dove si lasciavano i cappotti. Sono entrata a lasciare il mio e c’era lui con il marito di Caterina a chiacchierare e a bere vino. E dopo appena un mese e mezzo, ero incinta di Ettore”. E ha aggiunto “Per quello che provavamo, era addirittura troppo aspettare un mese e mezzo, perché il bisogno di un nido, di mettere un sigillo a quello che era successo era enorme”. I due attori si sono sposati nel 2019, poco prima che nascesse il secondo figlio, Ian: “Stavamo insieme da sette anni e avevamo già un figlio meraviglioso. Potevamo anche continuare così. Invece è stato bello sceglierci per sempre alla luce di tutto quello che abbiamo attraversato, tra potature importanti e momenti che possono dividere“, ha detto a Vanity Fair.

La moglie di Kim Ross Stuart, Ilaria Spada, è una ballerina, performer e conduttrice televisiva. A causa del suo patrimonio misto italo-tunisino, Ilaria Spada è probabilmente più conosciuta come moglie di Kim Rossi Stuart. Il 27 febbraio 1981, a Latina, Ilaria Spada è nata da padre italiano e madre tunisina. Kim Rossi Stuart era la moglie di Ilaria Spada. È rimasta incinta del suo primo figlio, Ettore, nel 2011, poco dopo la loro frequentazione. Durante una riunione di amici a casa di Caterina Balivo, si sono innamorati. Nel marzo 2019 si sono sposati poco prima di dare alla luce il loro secondo figlio, Ian. Nel 2021, lei ha dichiarato a F Weekly di essere incinta del loro terzo figlio.

Kim Rossi Stuart (Roma, 31 ottobre 1969) è una superstar e regista italiano. Il pubblico lo ha notato per la prima volta in Il ragazzo dal kimono d’oro e Romualdo nella miniserie Fantaghirò nel ruolo di Anthony Scott, ma è noto soprattutto per il suo ruolo in Al di là delle nuvole, Pinocchio, Le chiavi di casa, Romanzo criminale, Piano, solo, Questione di cuore, Vallanzasca – Gli angeli del male e Anni felici. Anche libero va bene è il suo debutto come regista e sceneggiatore, oltre che come interprete. Nel corso della sua carriera ha vinto un David di Donatello, cinque Nastri d’argento, tre Globi d’oro, tre Ciak d’oro e tre Premi Flaiano

Seguici su Google News

Back to top button