12.7 C
Roma
Aprile 21, 2021, mercoledì

Intervista ad Ilona Staller, la nota, unica e famosa Cicciolina

- Advertisement -

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Ilona Staller, all’anagrafe Elena Anna Staller nata a Budapest, ungherese naturalizzata italiana nota al grande pubblico per essere stata un’attrice pornografica, ma anche cantante, onorevole al Parlamento Italiano ed ex conduttrice radiofonica.

Conosciuta in tutto il mondo col suo pseudonimo CICCIOLINA, oggi è anche artista di opere d’arte contemporanea e da sempre modella per servizi fotografici per i più famosi fotografi del mondo. L’artista si è raccontata in questa ricca ed entusiasmante intervista concessa a Metropolitan  Magazine.

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

Ilona Staller Cicciolina, l’arrivo in Italia negli anni ’70

MM: Ilona lei arriva in Italia negli anni ‘70 per amore, dopo il matrimonio con un cliente dell’albergo ungherese nel quale lavorava. In quel periodo, come ha affrontato il trasferimento nel nostro paese e da dove ha ricominciato per avere successo?

I.S: Da piccola sognavo di arrivare dove sono ora : Cicciolina – Icona che ha segnato un epoca fondamentale nel panorama trasgressivo internazionale, e ora posso godermi della mia notorietà mondiale ma ahimè non sto mai ferma e vi parlerò nel corso dell’ intervista di una Cicciolina che da modella, a pornodiva, a onorevole del Parlamento Italiano è diventata oltre che musa di artisti anche artista compositrice di opere d’arte contemporanea.

La volontà di voler migrare in Occidente da un Ungheria afflitta da tanta povertà fu per me un grande salto di qualità, presi la decisione e giunsi a Milano. Negli anni ’70 era un Italia in crescita, le persone lavoravano, non c’era disoccupazione ed erano felici, era bello vedere nei quartieri italiani la gente cantare, scherzare era tutto pizza, spaghetti, onestà e allegria.

Se devo pensare al lato peggiore dei giorni nostri, rivolgo il pensiero ai nostri giovani : i sogni sono la base del futuro di una persona, se non si vive inseguendoli, sarà una vita sprecata. La vita è stata vissuta veramente quando, riguardandosi indietro, si capisce di aver realizzato tutti i sogni di quando si era bambini.

Oggi i nostri giovani fanno le valigie e se ne vanno, perché non trovano luoghi dove realizzare i loro sogni nel proprio Paese, questo mi dispiace moltissimo ed è questo il lato peggiore di oggi, che non era di certo così negli anni ’70 quando giunsi in questa meravigliosa nazione, che amo quanto la mia patria.

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

L’incontro chiave con Riccardo Schicchi

MM: Dagli esordi con Riccardo Schicchi ne “La Conchiglia dei desideri”, quanto è cambiato il mondo del porno di oggi, dagli anni Duemila?

I.S: Ai tempi attuali le pornostar fioccano ogni anno, raggiungono un apice di breve durata e poi cala subito il loro successo, il motivo è sempre lo stesso: la competizione delle case di produzione è davvero spietata tanto che il mercato del porno è solo dominato dai generi e non più dal nome di una singola attrice, il ricambio è davvero rapido! Se i milioni di followers arrivano e poi calano sui profili social delle attrici hard di oggi, non è la stessa cosa per me, Cicciolina è l’ex attrice hard leggendaria che ogni anno sta sempre in cima sulle parole più ricercate nei motori di ricerca.

In questi anni è cambiato tutto nel mondo del porno: internet ha dominato l’industria del cinema a luci rosse, sia in termini economici che nei modi di fruizione. Infatti è successo quello che è capitato alla musica: il business si è spostato dai film (come per i CD musicali) ai siti internet. Naturalmente la richiesta è sempre enorme e questo dato rende l’ idea di quanta “rilevanza” abbia il mondo del porno sul web e quindi sulla società moderna. Oltre ai metodi di diffusione, sono anche cambiati i gusti e le esigenze dei consumatori: non più trame ma scene dirette e sempre più estreme, senza convenevoli e via al dunque! Anche gli attori sembrano di passaggio sul set: si scambiano due parole e via al CIAK SI GIRA!

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

Per fare una cronistoria il mio primo grande colossal porno fu nel 1983 col titolo di “La Conchiglia dei Desideri” : venne girato interamente nelle Maldive in un ambientazione paradisiaca con scene di sesso nella natura incontaminata di un’ isola dell’Oceano indiano. Tutti i miei film erano basati su una sceneggiatura ed una trama tutta da seguire con interesse e coinvolgimento.

Il successo nel mondo del cinema hard riconosciuto dai continui ingaggi portò l’idea di creare e dirigere con Riccardo Schicchi la Società Agenzia DIVA FUTURA con partecipazione al 50% mia e di Schicchi, con questa agenzia lanciai grandi talenti nel mondo del cinema per adulti.

Vorrei realizzare un documentario tipo “Dietro le quinte del porno: il MITO di CICCIOLINA Ilona Staller” raccontando nel dettaglio la genesi delle mie grandi intuizioni artistiche in un mondo fatto di “luci rosse”, di come era un tempo e di come lo è oggi e di come sarà nel futuro. Sarà un vero e proprio colossal e spero questa mia idea possa essere accolta dai produttori o realizzata con il contributo di un crowdfunding.

Ilona Staller Cicciolina in Parlamento

MM: Lei da icona nazionalpopolare (e mondiale) ha reso il cinema erotico di culto. Adesso quali sono le tre attrici sulle quali sta brillando la stessa luce?

I.S: Non esistono ad oggi attrici che siano allo stesso tempo affascinanti e carismatiche come Cicciolina e neanche in futuro credo : una figura capace di potermi sostituire dovrà avere doti di vivacità, di luminosità, dotata di lineamenti angelici e di una spiccata sensualità, capace di rappresentarmi come un’ icona dell’erotismo che sprigiona creatività, fantasia e passione ma allo stesso tempo che possa far molto parlare di sé ancora oggi, ecco perché Cicciolina resta inimitabile e insostituibile.

MM: A moltissimi anni di distanza in parlamento ancora si parla di parità di genere nella rappresentanza. Cosa è cambiato da quando era lei a sedere tra quei banchi? Siamo rimasti fermi ad allora o secondo lei qualcosa è cambiato?

I.S: A prima vista sembra una cosa semplice: “Uomo e donna hanno uguali diritti”, ma purtroppo ancora oggi sussistono ancora differenze inspiegabili soprattutto in ambito lavorativo. Sembra assurdo che nel 2020 si debba ancora parlare di discriminazioni quando si tratta di donne. Basta invece una qualsiasi proposta legislativa che avvantaggi le donne…e guai a parlarne!

Lavoro, famiglia, istruzione, sono tutti ambiti in cui vanno intraprese azioni positive per la parità, e ad oggi da quando ho lasciato il Parlamento, pochissimo è cambiato. La soluzione per me deve essere ritrovata in ambito culturale : le pari opportunità vanno insegnate come un valore sin dalla prima infanzia!!!

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

Ilona Staller Cicciolina e Moana Pozzi

MM: Un’altra grande icona del cinema pornografico è Moana Pozzi, sua grande amica. Come ha vissuto la sua prematura morte? Cosa pensa delle tante leggende nate dopo il suo decesso e cosa vi rendeva così complici?

I.S: Ad oggi la morte di Moana è ancora avvolta da pettegolezzi, e mi dispiace moltissimo, con lei ho condiviso tutti i migliori momenti della mia vita e posso solo io dire ad alta voce che Moana è davvero morta a Lione… non nascondo una lacrima… ma ci tengo a sottolineare il momento terribile della sua scomparsa… come l’avevo vista l’ultima volta che venne a salutarmi, sapevo che sarebbe stato difficile rivederla e per lei piansi tutto il giorno, per me quello fu un brutto momento di tristezza, l’ultimo saluto di Moana…l’angelo mio con cui ho trascorso momenti stupendi della mia vita…e che sarebbe poi volato in Cielo.

MM: Negli ultimi anni il fenomeno del femminicidio si è incrementato a dismisura diventando una vera e propria piaga sociale: come si potrebbe combattere? Esiste un modo per educare le future generazioni?

I.S: Purtroppo la violenza contro le donne sta diventando un fenomeno sempre più diffuso nella famiglia e in tutta la società, per cui è indispensabile affrontare seriamente il problema per eliminare o almeno ridurre gli effetti negativi prodotti da questo tipo di violenza, che va punita non solo quando si presenta sotto le forme più brutali, ma anche quando assume l’aspetto del ricatto perché non comprende solo l’aggressione fisica ma include anche minacce di vario genere.

La battaglia contro il femminicidio deve passare attraverso un’educazione basata anche sulla sessualità e all’amore, per valorizzare l’incontro tra i sessi come un incontro tra differenze, ma ci vuole un impegno molto serio e profondo nei tavoli del Parlamento. Riguardo al tema della violenza sulle donne, durante le sedute al Parlamento Italiano feci un intervento in aula ricevendo il pieno consenso dall’ Onorevole Nilde Iotti, tra gli applausi degli onorevoli colleghi ci fu anche quello di Giulio Andreotti.

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

Ma non portai al Parlamento solo il tema della violenza sulle donne, molte furono le proposte di legge a mio nome : temi che riguardavano il cambiamento della morale riguardo la nudità in pubblico, l’accettazione dell’ omosessualità e delle diverse forme di sessualità. Mi battevo contro l’uso indiscriminato degli animali per esperimenti scientifici. Mi impegnai per l’ informazione e l’ educazione sessuale nelle scuole, facendo campagne di informazione sui pericoli dell’AIDS.

Di qui i numerosi disegni di legge da me proposti estremamente importanti e straordinari: molto importante fu l’impegno per la “Riapertura delle CASE CHIUSE” in versione profondamente diversa dal passato, con nessun privilegio fiscale e con trattamento previdenziale, tutto con garanzia di igiene, salute pubblica e la sottrazione dal pericolo della strada.

Ilona Staller Cicciolina: il pensiero sul porno degli anni Duemila

MM: Ci può raccontare quegli anni in Parlamento?

I.S: Durante il mio impegno politico nelle Aule del Parlamento Italiano dal 1987 al 1992 sono stata tutta Casa e Politica, mi impegnavo con onestà ogni giorno nelle aule del Parlamento Italiano mantenendo la parola alle oltre 20’000 preferenze avute, risultando seconda solo a Marco Pannella!

Ho lavorato molto duro, non ero assenteista, partivo al mattino da via Cassia con la mia Peugeot 205 e ritornavo a casa la sera tardi, non avevo l’autista personale, e non ho avuto distrazioni di alcun genere anzi…per essere stata una Parlamentare e Deputata SERIA gli italiani ritornerebbero a votarmi, mentre oggi è deludente vedere deputati che trafficano con l’ Ipad incuranti delle sedute Parlamentari…e magari concedersi distrazioni extra di altro genere.

MM: Pensa che ci sia un fondo di verità nelle accuse che vengono rivolte al porno oggi? Ci sono delle tipologie  di porno che consideri disturbanti?  Esiste secondo lei il porno etico? 

I.S: Ogni cosa dovrebbe essere assimilita col giusto equilibrio, e sincermanete è notevole la diffusione che offre internet al punto da renderlo eccessivo o esagerato e alla fine poco apprezzato perché non più desiderato come un tempo in cui vigevano i “tempi di attesa” per l’uscita di un nuovo film o di un nuovo numero di rivista mensile nelle edicole.

Era il tempo in cui i contenuti espliciti, quelli pornografici, risiedevano negli angoli delle edicole o viaggiavano in tv a ore notturne, passando per i meandri delle reti private…e per finire il boom su Internet, di qui il mio punto di vista: ha rivoluzionato il consumo dei contenuti espliciti generando numeri stellari  con una crescita esponenziale di contenuti sempre più vari sulle fantasie sessuali così come le tipologie di star che si alternano davanti alla camera e agli occhi insaziabili degli utenti, diverse per genere, origine, età, identità e orientamento sessuale.

Non esiste ancora oggi un porno etico : i corpi sono fisici giovani, sodi, abbronzati, depilati la prospettiva è sempre quella maschile, ispirata all’uomo performante e dominante legato anche alla gestione di un’industria che è ancora sessista e dominata da uomini. Siamo ancora lontani da una porn industry più rispettosa delle persone, in cui il consenso, la dolcezza, la naturalezza e il rispetto sono valori imprescindibili.

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

Cicciolina tra presente e progetti futuri

MM:…Ilona Staller Cicciolina…al presente?

I.S: Oggi sono ancora molto impegnata come cantante, modella per servizi fotografici e di eventi per il mondo dello spettacolo. Innanzitutto vi ricordo che sono sempre impegnata nel LOVE TOUR by CICCIOLINA che prosegue in tutte le discoteche commerciali e di tendenza : davanti ai miei moltissimi fans mi esibisco in live con le mie canzoni di successo quali “Muscolo Rosso”, “Inno alla Trasgressione”, “Political Woman” ecc. tutte all’insegna di uno splendido Revival Anni ’80/’90.

Proseguo con le programmazioni di eventi quali Madrina per Fiere sia della Moda che del Cinema, e naturalmente Madrina di Eventi legati al settore dell’arte contemporanea, e comunque in tutto ciò che è Spettacolo. Posseggo un vasto repertorio di accessori, abiti, lingerie, pellicole (anche in parte inedite) ecc della mia epoca d’oro nell’hardcore mondiale: ovviamente si tratta di cimeli originali che vendo ai veri appassionati del settore e perché no magari poterli vendere e vedere in un museo del cinema hard, una iniziativa che lancio a chi ne fosse seriamente interessato.

In questo momento mi sto dedicando anche all’ arte contemporanea. Prima di tutto : Fotografia e Arte, un grande binomio artistico per me, e oggi sono molto impegnata anche per splendidi servizi fotografici per i più grandi fotografi di tutto il mondo. Non potevo altro che essere oggi anche ideatrice di fantastiche opere d’arte contemporanea surrealistiche : una serie di opere d’arte che con grande entusiasmo illustrano la mia persona, la mia vita, ecc in illustrazioni inedite ed assolutamente esclusive! si perché la vera opera d’arte è la vita di ognuno di noi!

Ilona Staller Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Ilona Staller Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

MM: Come vede il suo futuro?

I.S: Un artista come me vede sempre un futuro fatto di creatività e di novità, come dire il tempo non mi ferma, e vedo il futuro prossimo al presente : Sinceramente è mia intenzione di realizzare nuove canzoni, ad oggi il mio repertorio musicale conta di ben 50 canzoni in lingua italiana, la mia intenzione è quella di trovare un produttore musicale con cui realizzare un nuovo album contenente brani inediti ed ovviamente poter cantare le canzoni già di successo anche in lingua spagnola, inglese e francese. Magari in duo con un famoso cantante straniero, perché no?

Le canzoni che canto negli eventi musicali, quali “Baby Love”, “Inno alla trasgressione” ecc. sono state scritte con molta creatività ed originalità raccontando l’eros in modo originale, elegante e non volgare, scrivere canzoni a “tema” richiede molta fantasia ed attenzione rispetto alla stesura di una canzone sentimentale. Oggi vorrei ripropormi con nuove canzoni contenenti importanti significati legati all’amore dai sottofondi musicali invitanti e sicuramente capaci di essere un “cult” come lo sono state le precedenti.

Cicciolina - Per gentile concessione dell'artista
Cicciolina – Per gentile concessione dell’artista

MM: Un saluto o un pensiero a chi ci legge…

I.S: Che nel Mondo non ci siano più guerre e terrorismo, ma piuttosto che vi siano tanta pace, salute, amore e sesso. VI AMO TUTTI, cari Cicciolini e Ciccioline…la Vostra CICCIOLINA ILONA STALLER.

Seguici su

Facebook

Instagram

Twitter

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -