Sport

Innes Fitzgerald, futura campionessa in pista e per il clima

Lo scorso fine settimana si sono tenuti i campionati Europei di Cross a Venaria Reale. Un appuntamento in cui la squadra italiana si è distinta, ma soprattutto in cui sono emerse tante possibili stelle del futuro dell’atletica internazionale. Una di queste è sicuramente Innes Fitzgerald, britannica classe 2006 che è andata ad un passo dal podio U20. L’atleta però ha fatto parlare di sé anche per una scelta decisamente non comune, ovvero la sua volontà di arrivare in Piemonte senza prendere l’aereo.

Innes Fitzgerald, è nata una nuova stella

Innes Fitzgerald, futura campionessa in pista e per il clima
2022 SPAR European Cross Country Championships | 2022.12.11 La Mandria Park, Turin, Italy (Crediti foto: FIDAL/GRANA)

Passo lungo, determinazione e una medaglia sfiorata. Innes Fitzegerald si è presentata alla grande ai campionati Europei di Cross dello scorso fine settimana. L’atleta britannica, ricordiamo classe 2006, ha partecipato alla gara U20, sostanzialmente con colleghe più grandi di lei di almeno 3 anni. Eppure come detto la medaglia l’ha sfiorata, conducendo la corsa per la sua gran parte, salvo registrare un piccolo calo nel finale.

L’oro infatti se lo è poi preso la spagnola Forero, davanti alla norvegese Østgård e alla finlandese Mononen con la Fitzgerald che si è seduta appunto appena ai piedi del podio. Coronamento di un 2022 che l’ha vista protagonista, tanto che lo scorso 16 luglio aveva fatto iscrivere il suo nome nel libro dei record. A Belfast, sui 3000m, ha fatto registrare un tempo di 8’59″67, valido come nuovo record britannico U18.

Campionessa per il clima anche fuori dalla pista

Oltre alla maturità mostrata in pista e nel percorso campestre, ha stupito soprattutto la saggezza anche al di fuori dell’ambiente sportivo. In una intervista concessa ad Athletics Weekly al termine della gara ha parlato infatti di una sua scelta particolare, ovvero del modo in cui è arrivata a Venaria. Nel rispondere ad una domanda infatti ha menzionato il suo viaggio e il fatto che abbia scelto di non prendere l’aereo. Di certo non per una paura di volare, bensì per una decisione consapevole dei danni ambientali che questo reca.

Il risultato? Una lunga traversata di 20 ore effettuata in treno che l’ha condotta appunto fino in Piemonte. Certo, se il buongiorno si vede dal mattino, prima o poi qualche volo dovrà riaffrontarlo perché Innes Fitzgerald ha un futuro veramente roseo davanti a sé. Resterà impressa però anche questa bella immagine di una ragazza veramente responsabile nonostante la giovane età.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button