Calcio

Inter femminile, la Coppa Italia per riscattarsi

L’Inter ha bisogno di ritrovarsi il prima possibile. Il campionato sta proseguendo tra pochi alti e molti bassi, e la squadra, dopo il pesantissimo 0-4 subito contro la Juve, non è riuscita a riscattarsi nell’ultima sfida di campionato contro la Fiorentina, persa alla fine per 3-2. Il calendario offre però un’occasione per il pronto riscatto, con la sfida di oggi pomeriggio, ancora contro la Fiorentina, valida per i quarti di finale di Coppa Italia.

Un campionato complicato

Con gli ultimi deludenti risultati in campionato la classifica non è molto positiva. Prima della sosta natalizia la squadra era riuscita ad ottenere alcuni risultati importanti, come il pareggio per 1-1 contro l’Empoli o la vittoria contro la San Marino, ma da lì sono poi arrivate tre sconfitte consecutive, dallo 0-1 contro la Florentia fino ad arrivare al 2-3 di domenica scorsa contro la Fiorentina, con in mezzo il pesantissimo 0-3 subito contro la Juventus nella prima partita del 2021. La classifica mostra ora un’Inter davanti solo alle quattro squadre in lotta per la salvezza, ossia Verona, San Marino, Napoli e Pink Bari, con un +10 sulle partenopee che lascia però dormire sonni tranquilli alle nerazzurre.

La gara dell’Inter contro la Fiorentina

Nell’ultima partita contro la Fiorentina qualcosa di buono però si è visto. La reazione della squadra dopo la brutta sconfitta contro la Juventus c’è stata, ed è arrivata in modo quasi rabbioso, con il gol del vantaggio firmato da Marinelli, tra le più in forma della squadra nell’ultimo periodo, dopo appena un minuto di gioco. La squadra nerazzurra ha poi continuato a premere ma sono venute fuori, inevitabilmente, anche le individualità della Fiorentina, che prima ha trovato il pari con un tiro da fuori di Adami e che poi, a inizio secondo tempo, ha ribaltato la situazione con un rigore trasformato da Sabatino. A quel punto è arrivata un’ulteriore reazione dell’Inter, che è riuscita ad acciuffare il pari con un’altra delle sue giocatrici più in forma, cioè Tarenzi, servita perfettamente da Marinelli. Proprio qui però sono venuti fuori i soliti difetti di questa squadra, che, vuoi forse per una leggera sudditanza vuoi per scarsa concentrazione, non riesce quasi mai a portare a casa punti quando si trova a fronteggiare squadre sulla carta molto più forti. Soltanto sei minuti dopo il 2-2 è arrivato così, con un altro tiro dalla distanza, il gol del definitivo 3-2 di Middag, che ha permesso alla Fiorentina di staccare di sei punti in classifica l’Inter.

La Coppa Italia per dare senso alla stagione

La sfida di oggi pomeriggio in Coppa Italia è per l’Inter importantissima, in primo luogo per prendersi un’immediata rivincita contro la Fiorentina e, soprattutto, per cercare di andare avanti il più possibile nella coppa nazionale in modo da riscattare un campionato fin qui non eccezionale.

Fondamentale, per la squadra di Sorbi, sarà cercare di evitare le solite amnesie difensive mostrate anche nell’ultima sfida di campionato, soprattutto alla luce del fatto che questa sfida di andata la giocherà in casa. L’obiettivo minimo è quello di portare a casa un risultato positivo che possa tenere il discorso qualificazione aperto in vista del ritorno a Firenze del 14 febbraio.

Francesco Basso

Foto da: https://www.facebook.com/acfwomens/photos/pcb.3318422351596478/3318420478263332

Back to top button