Si sono concluse oggi le semifinali delle qualificazioni degli Internazionali d’Italia. In campo cinque italiani di cui tre vittoriosi e con ancora la chance di giocarsi un posto nel torneo di casa. Parliamo di Lorenzo Musetti, Giulio Zappieri e Marco Cecchinato, che hanno battuto rispettivamente Leonardo Mayer, Hugo Dellien e Bradley Klahn.

I primi due match che hanno aperto questa sessione di qualificazioni sono stati quelli tra Davidovich Fokina e Sugita (terminata con un sonoro 6-0, 6-1 per il giovane spagnolo) e tra Facundo Bagnis e James Duckworth (anche questa vinta in due set dall’argentino). A seguire due grandi sorprese rappresentate dall’eliminazione sia di Gilles Simon che di Jeremy Chardy. I due francesi, rispettivamente numeri 52 e 60 del mondo, hanno lasciato anzitempo Roma, feriti dalle racchette di Dominik Koepfer e Andrej Martin. I transalpini però sono in buona compagnia parlando di eliminazioni a sorpresa.

Lorenzo Musetti cerca un posto nel main draw degli Internazionali d'Italia
Photo Credit: Xinhua

Dice infatti addio al main draw degli Internazionali d’Italia anche Aljaz Bedene, numero 53 del ranking, battuto due set a zero da Josifz Kovalik. A ora di pranzo è stata la volta di quattro italiani, due avanti e due fuori, seppur col rimpianto, soprattutto Marcora. Il tennista lombardo si era aggiudicato il primo set 7-6 contro Corentin Moutet, giocatore che in futuro probabilmente qualche titolo lo vincerà. Eppure non è stato solo il talento del francese ad avere la meglio su Roberto, bensì un infortunio che l’ha costretto al ritiro nel terzo set. Una punta di amarezza anche per l’eliminazione di Matteo Viola che era andato avanti 6-4 nel primo set ma che poi ha lasciato gli altri due nelle mani dello spagnolo Pedro Martinez.

A sorreggere il vessillo italico ci hanno pensato due giovani tennisti che potrebbero regalarci belle soddisfazioni in futuro: Musetti e Zappieri. Lorenzino ha avuto la meglio su un Mayer che, Coronavirus a parte, sta vivendo una stagione da dimenticare; Giulio invece ha battuto al terzo Hugo Dellie, numero 97 del mondo. Ironia della sorte, saranno proprio i due giovani rampanti a darsi battaglia domani per un posto al loro primo Master 1000. Chi ha già familiarità con gli Internazionali d’Italia è Marco Cecchinato, che oggi ha passeggiato sullo statunitense Klahn, battuto 6-1, 6-4. In coda ai sopracitati hanno superato le semifinali anche Ymer, Coria, Dzumhur, Sousa, Kukushkin e Sandgren.

Le finali delle qualificazioni degli Internazionali d’Italia

Tennys Sandgren – Joao Sousa
Dominik Koepfer – Mikhail Kukushkin
Josefs Kovalik – Marco Cecchinato
Lorenzo Musetti – Giulio Zappieri
Damir Dzumhur – Federico Coria
Facundo Bagnis – Mikael Ymer
Andrej Martin – Pedro Martinez
Alejandro Davidovich Fokina – Corentin Moutet

© RIPRODUZIONE RISERVATA