Calcio

Inzaghi e le questioni di cuore: pronto a tornare all’Olimpico da avversario

Sabato pomeriggio alle 18, Simone Inzaghi dovrà affrontare una vera e propria questione di cuore. Per la prima volta infatti, dopo oltre 20 anni, è pronto a tornare all’Olimpico da avversario per affrontare la sua Lazio. I tifosi di fede biancoceleste ora si dividono: c’è chi opta per un’accoglienza fredda e chi invece è pronto a dedicargli una coreografia.

Simone Inzaghi e il suo viaggio di ritorno verso l’Olimpico

Una lunga militanza con la maglia biancoceleste e poi, in estate, il passaggio all’Inter per confrontarsi in un ambiente diverso. Non sarà una serata facile per Simone Inzaghi quella della vigilia di Lazio-Inter, una sfida che di per sé ha sempre regalato spettacolo e risultati difficilmente pronosticabili. Se il cuore del tecnico sarà dunque diviso a metà, lo saranno anche i tifosi che si preparano a riaccoglierlo. Da un lato infatti, vi è chi non ha superato la delusione dell’addio e prova una fredda indifferenza.

Dall’altro, una parte del tifo biancoceleste è pronta ad omaggiarlo per quanto fatto nel suo passato a Roma. In fondo, 1 scudetto, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, 1 Supercoppa Europea (tra carriera da giocatore e allenatore) e le 251 presenze in panchina non possono cadere nel dimenticatoio. Così la Curva Nord, secondo quanto trapelato, starebbe preparando una coreografia dedicata al tecnico, oltre a dei cori. Anche i giocatori biancocelesti sono pronti a riabbracciarlo. Recentemente Luis Alberto, in un’intervista rilasciata al portale Undici, ha riferito come per lui Inzaghi fosse come un padre e anche altri giocatori sono piuttosto legati al tecnico. Un’ulteriore testimonianza di come Lazio-Inter trovi sempre un modo di diventare una partita speciale.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Seguici su Facebook

(Photo credit: Inter)

Adv
Adv
Back to top button