Cinema

James Caan, da “Non torno a casa stasera” a “JL Family Ranch 2”

Nato il 26 marzo 1940, James Caan compie oggi 80 anni. Stiamo parlando di un attore hollywoodiano che ha interpretato molti famosi fillm, rifiutandone però incredibilmente altri. Ha sfiorato l’Oscar nella sua carriera per l’interpretazione del suo ruolo più famoso, quello di Sonny Corleone.

James Caan, dagli inizi al successo

A lanciare James Caan nel mondo del cinema fu il film di Francis Ford Coppola “Non torno a casa stasera” , dove interpreta un giocatore di football con lesioni al cervello. Successivamente lo stesso Coppola lo chiama per “Il padrino, dove ricopre il ruolo del rissoso Sonny Corleone, il primogenito di del boss Don Vito. L’interpretazione di Caan fu così bella da meritare una nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista. Successivamente ha esordito alla regia con il plauso della critica con il film “Li troverò ad ogni costo “ su un padre alla ricerca del figlio perduto. James Caan ha poi partecipato ad altri film di successo come “Misery non deve morire” tratto da un romanzo di Stephen King , “Dick Tracy” e “Mickey occhi blu”, dove intepreta nuovamente il ruolo di un boss. E’stato poi diretto anche da Lars Von Trier in “Dogville”. Il suo ultimo film, girato nel 2020, è “JL Family Ranch 2” .

Sonny Corleone

Il gran rifiuto


James Caan è famoso per aver rifiutato molti in ruoli in film che sono diventati successi mondiali. Ha rifiutato per esempio “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, un capolavoro con Jack Nicholson e Apocalypse now” dello stesso Coppola che lo aveva lanciato. Non ha voluto partecipare neanche al cult di Steven SpielbergIncontri ravvicinati del terzo tipo” , a “Kramer contro Kramer” dove spicca un grande Dustin Hoffman e a “Blade Runner“, il capolavoro fantascientifico di Ridley Scott.

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Back to top button