Musica

James Hetfield, il cavaliere del metal

James Hetfield è uno degli uomini più influenti nella storia della musica metal. Uno dei più grandi chitarristi ritmici di sempre. Un talento nato per suonare e per scrivere canzoni. Un artista dalla personalità talmente forte da aver resistito a critiche di ogni tipo, comprese quelle di commercializzazione della musica dei Metallica dagli anni Novanta in poi.

James Hetfiled, in breve

Copyright dalla rete

Nato a Downey, in California, il 3 agosto del 1963, James Hetfield, è figlio di un camionista e di una cantante lirica. Fin da bambino si dimostra una certa propensione per la musica e la famiglia lo iscrive ad un corso di pianoforte a nove anni. Una volta imparati i primi rudimenti del pianoforte, passa alla batteria sotto la guida del fratello Dave. Solo in un secondo momento prenderà in mano la sei corde. A soli 13 anni la decisione dei suoi genitori di separarsi lo scuote enormemente. Nel frattempo si appassiona alla musica rock, in particolare a gruppi come Kiss, Queen e Aerosmith.

Le sue prime esperienze musicali in una band sono datate 1980. Inizia a suonare prima con gli Obsession, poi con i Syrinx, una cover band dei Rush. Dopo la morte della madre, si trasferisce con il resto della famiglia in a Brea, sempre in California. Qui conosce alcuni amici con i quali forma i Phantom Lord e poi i Leather Charm.

Il treno della vita per James Hetfield passa nel 1981, quando risponde all’annuncio di un batterista, tale Lars Ulrich, sulla fanzine The Recycler. I due si incontrano, scambiano qualche parola, qualche idea musicale e nascono così i Metallica. La formazione iniziale della band vede la presenza l’amico di sempre Ron McGovney al basso, e alla chitarra solista Lloyd Grant. Ovviamente Hetfiled è voce e chitarrista ritmico e Ulrich il batterista. Qualche mese dopo aver registrato i primi demo, James non è soddisfatto e decide di sostituire Lloyd con un nuovo chitarrista, un tale Dave Mustaine.

Il nuovo chitarrista rimane nel gruppo poco tempo prima di venire cacciato per il suo carattere rissoso e per i suoi problemi di dipendenza da alcol e droghe. Ma il contributo allo stile grezzo e iniziale dei primi Metallica è fondamentale. Al suo posto arriva un nuovo solista, Kirk Hammett, mentre al basso viene ingaggiato un giovane di grande talento: Cliff Burton. Con questa formazione, la band pubblica nel 1983 il suo primo lavoro, Kill ‘Em All. Da questo disco è tratto uno dei loro classici: Seek & Destroy.

Il musicista James Hetfiled

I Metallica si fanno conoscere al grande pubblico. Kill’Em All è solo il preludio agli album più importanti della loro carriera: Ride the Lightning del 1984 e Master of Puppets del 1986. Con questi primi tre lavori la band fa esplodere commercialmente un nuovo genere: il thrash metal. I Metallica vanno a gonfie vele, ma come spesso abbiamo visto, molto spesso le belle storie nel mondo del rock, subiscono sempre dei colpi di scena improvvisi. Nel 1986 Cliff Burton muore in Svezia. Era in vacanza e si trovava su un autobus turistico che ebbe un incidente. La del perdita del bassista sconvolge il gruppo, che perde non solo un grande musicista, ma soprattutto un amico, un famigliare.

Il music business non si ferma neanche di fronte alla morte. I Metallica cercano un sostituto di valore e lo trovano in Jason Newsted. La band torna in studio di registrazione e nasce un altro gran bel disco, …And Justice for All. Questo album è quello della svolta: i Metallica abbandonano il thrash metal per approdare a sonorità più hard rock. Questo è il preludio al vero cambio che si avrà con il disco intitolato semplicemente Metallica, anche conosciuto come Black Album. Siamo nel 1991 e questo sarà uno dei dischi più controversi dell’intera storia della musica metal. Proprio questo album contiene la power ballad più famosa dell’intera discografica della band californiana, Nothing Else Matters.

L’uomo James Hetfield

James Hetfield non è solo il cantante dei Metallica, ma è un uomo, un essere umano come tutti noi. Al di fuori della musica, Hetfield ha diversi hobby: la caccia, lo skateboard, lo snowboard, lo sci nautico e la moto d’acqua. Quando non può fare una di queste attività, si rinchiude nel suo garage e lavora alle sue auto e moto. Colleziona anche chitarre vintage, soprattutto quelle dal 1963 in poi e modelli classici di macchine. Tra le sue preferite ci sono una Chevy Nova del 1974, che ha anche contribuito a restaurare, e “The Beast”, un all-terrain con quattro ruote motrici.

Ha anche messo la sua Chevrolet Camaro del 1967 in vendita su eBay, con i cui proventi servirono a promuovere un programma di musica per le scuole. La vettura gli venne regalata dopo essere stata utilizzata nel videoclip del singolo dei Metallica “I Disappear”.

A causa della sua dipendenza da alcol, Hetfield ha avuto molti problemi familiari. Dal momento della sua riabilitazione, cerca di trascorrere molto più tempo con sua moglie Francesca Tomasi, sposata nel 1997, e con i tre figli: Cali Tee (1998), Castor Virgil (2000) e Marcella (2002). Il 28 settembre 2019 è entrato nuovamente in un programma di riabilitazione di alcol, interrompendo il tour dei Metallica.

Tanti auguri James!

Alessandro Carugini

Seguici su Google News

Adv

Alessandro Carugini

Nato a Pisa nel 1978, è uno speaker radiofonico conosciuto come The Mexican per i suoi modi calmi e sempre posati. Fin da bambino cresce con la musica nelle orecchie ed i vinili tra le mani, passando da ascoltatore a collezionista e pian piano ad esperto ed attento “musicologo“. Ad oggi collabora con diverse riviste e magazine, online e cartacei, e raggiunge l’apice della soddisfazione nel 2021 collaborando con la rivista inglese Record Collector.

Related Articles

Back to top button