Gossip e Tv

Justin Bieber nella “blacklist” della Ferrari

I ripetuti comportamenti di Justin Bieber nei confronti della sua Ferrari hanno convinto il marchio italiano ad inserire il famosissimo cantante canadese nella blacklist di coloro che non potranno più comprare una vettura del Cavallino rampante. Per il marchio italiano di auto di lusso infatti il rispetto di determinati principi viene prima del conto corrente pieno o di quanto sia famosa la persona in questione.

Cosa ha fatto Justin Bieber per essere inserito nella “blacklist” della Ferrari?

Chi compra una Ferrari sa di avere acquistato molto più di una vettura di lusso. Ferrari è simbolo di stile, potenza ed eleganza ma anche rispetto ed etica. Per questo il marchio italiano di Maranello è molto intransigente con i clienti, che non si prendono cura dei propri modelli. Ed è quello che ha fatto anche Justin Bieber. Infatti il cantante non ha rispettato più di una regola del codice etico della Ferrari trascurando la sua vettura, cambiandone il colore originale e poi rivendendola all’asta.

I problemi sono iniziati pochi mesi dopo avere acquistato la sua F458, quando Justin Bieber la dimenticò in un parcheggio fuori da un club di Beverly Hills. A ritrovarla, dopo due settimane, fu un componente del suo staff. Non contento il cantante canadese decise di cambiare il colore della sua Ferrari: da bianco a blu elettrico. Una modifica realizzata non dalla casa madre a Maranello ma dalla californiana West Coast Customs. Bieber fece cambiare anche i cerchi in lega, i bulloni a vista e il colore dello stemma del Cavallino Rampante sul volante, che dal consueto rosso, tratto distintivo del brand italiano, divenne blu elettrico. La ciliegina sulla torta arrivò quando la popstar mise all’asta la vettura modificata nel 2017.

Tutti comportamenti inaccettabili per la Ferrari che ha posto il suo veto su ogni ulteriore acquisto di Justin Bieber.

La “blacklist” della Ferrari

Justin Bieber però non è il solo ad essere sulla lista nera dei vip bannati dalla Ferrari per non avere avuto cura della propria auto. Nella lista sarebbero presenti anche personaggi del calibro di Nicolas Cage, i rapper 50 Cent e Tyga, il pugile Floyd Mayweather e la star Kim Kardashian.

Matteo Salvatore

Adv

Related Articles

Back to top button