Calcio

Dinamo Kiev-Juventus, i bianconeri aprono la Champions League 2020-21

Dinamo Kiev-Juventus di questa sera (ore 18:55) segna l’apertura della 66ª edizione della competizione per club più bella del mondo: la UEFA Champions League. Si parte con l’inizio della fase a gironi quest’oggi e si concluderà (Covid-19 permettendo) con la finale all’Atatürk di Istanbul il 29 maggio 2021. Quello di stasera è un impegno che, come tutti quelli in campo europeo, sarà estremamente difficile e pieno di insidie per la squadra di Andrea Pirlo.

Dinamo Kiev-Juventus: dubbi di formazione

In una Champions League più stretta con i tempi, è necessario portarsi a casa i primi 3 punti del girone. Girone che, ricordiamo, oltre a Juventus e Dinamo Kiev, include Barcellona e Ferencvaros. Dalle immagini degli allenamenti di ieri i tifosi hanno appreso la buona notizia di un De Ligt molto vicino al rientro in campo e di un Aaron Ramsey tornato a disposizione dopo un piccolo problemino accusato in occasione della sosta nazionali.

Pirlo esordirà da allenatore in Champions League contro Mircea Lucescu, suo allenatore si tempi di Brescia. Il tecnico romeno fece esordire Pirlo in Serie A nel maggio del 1995: a distanza di 25 anni i due “maestri” si sfideranno per la prima volta entrambi nei panni da allenatore.

Juventus che, con Ronaldo fuori, dovrebbe schierare una formazione simile per modulo e concetti a quella delle prime uscite stagionali, ma diversa in alcuni uomini. Demiral si gioca un posto con Danilo in difesa, Arthur e Rabiot in ballottaggio a centrocampo e Ramsey dovrebbe tornare a fare il trequarti dietro a Kulusevski e Morata. Ancora panchina per Dybala che, venendo da un lungo stop, ha bisogno di mettere minuti nelle gambe prima di giocare da titolare. L’argentino ex Palermo molto probabilmente dovrebbe riuscire a esordire nella Juventus di Pirlo.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter dell’autore

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Back to top button