Calcio

Juventus-Genoa 2-0: Cuadrado e Dybala fanno bella la Vecchia Signora

Juventus-Genoa, nella 16a giornata del campionato di Serie A 21-22, è risolta in favore dei bianconeri dai gol di Cuadrado (direttamente da calcio d’angolo) e Dybala. Ecco come sono andate le cose allo “Stadium”.

Il primo tempo di Juventus-Genoa

Come atteso, i bianconeri si riversano da subito nella metà campo avversaria, alla ricerca della rete del vantaggio, ma diligentemente i rossoblu si difendono con ordine. Al 7′, però, Bentancur si fa murare la conclusione dal limite dalla difesa genoana, mentre Bernardeschi colpisce la sfera sulla respinta mandandola altissima.

Solo due minuti più avanti, la Juventus si porta in vantaggio con Cuadrado, che fredda Sirigu direttamente dalla bandierina del corner con un destro magico. Gli uomini di Allegri rimangono costantemente avanti e al 15′ con Bernardeschi, ben pescato da Morata, chiamano in causa Sirigu, che chiude bene lo specchio della porta.

Il Genoa non trova il modo di interrompere l’assolo offensivo dei bianconeri, anche se al 19′ Ekuban prova a farsi largo nell’area avversaria, senza poi trovare il modo di colpire in porta. Al 26′ Dybala prova a entrare nel tabellino dei marcatori con due conclusioni ravvicinate tra loro,ma il bianconero non è né fortunato e né preciso.

È impreciso anche Bernardeschi poco dopo, che di sinistro spedisce il pallone alle stelle. Una palla gol capita anche sulla testa di De Ligt, ma il suo stacco non sorprende Sirigu che blocca bene la sfera.

La pressione della Juventus meriterebbe la seconda rete, ma né De Ligt, né Morata, riescono al 37′ a superare l’opposizione “miracolosa” dell’estremo difensore genoano. Proprio in chiusura di primo tempo, Sirigu torna ad opporsi in modo più che efficace, sulla conclusione in spaccata di Morata al 45′, occasione che chiude la prima parte di gara di Juventus-Genoa.

Il secondo tempo

Come nel primo tempo, la Juventus fa la partita e al 51′ Dybala, con un colpo dei suoi di sinistro, sfiora pericolosamente il sette alla destra di Sirigu. Dopo di lui al 53′ minuto è la volta di Morata, ancora una volta neutralizzato da Sirigu cona super-parata.

Kulusevski ha un’ottima palla al 58′ per raddoppiare, ma il bianconero chiude troppo il destro e spedisce la sfera in modo innocuo sul fondo. Giunti al 62′ Bernardeschi, invece, si vede deviare in corner una sua conclusione da fuori area di sinitro.

Il tiro al bersaglio messo su dalla squadra di casa costantemente piazzata al limite dell’area genoana, esalta le doti migliori di Sirigu, sempre ottimo sulle conclusioni dei vari Dybala, Morata e Cuadrado.

Il raddoppio tanto agognato dalla Juventus, tuttavia, arriva all’82’ e porta la firma di Dybala, che dopo aver ricevuto palla da Bernardeschi, riesce a superare Sirigu con un preciso diagonale di sinistro.

La Juventus, dunque, chiude una difficiel settimana per i noti fatti extra-sportivi, assicurandosi l’ottava vittoria stagionale, che fa salire Allegri al 5° posto con 27 punti, a braccetto con la Fiorentina. Il Genoa di Sheva, invece, si lecca le ferite, restando fermo in classifica a 10 punti.

Autore: Adriano Fiorini

Articolo precedente

Seguici su:

Pagina Facebook Il calcio di Metropolitan

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter Ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Serie A

(Photo credit: Juventus)

Link foto: https://www.facebook.com/Juventusfcita/photos/pcb.4747605751952856/4747604468619651/

Adriano Fiorini

"Lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne, la difficoltà per vincerla." (cit. Pierre De Coubertin). C'è allora qualcosa di più divertente da raccontare?
Back to top button