Keanu Reeves e Sandra Bullock insieme in “La casa sul lago del tempo”, una romantica storia d’amore, ambientata in una dimensione senza tempo.

Il regista argentino Alejandro Agresti in La casa sul lago del tempo dirige una commedia che si sviluppa su due piani temporali e trascina i protagonisti in una dimensione metafisica. I momenti temporali si sovrappongono, e chi guarda il film deve chiedersi se sta vivendo nel passato o nel futuro. La pellicola inoltre invita ad una evoluzione animica, al senso dell’attesa, e ad una dualità tra l’ amore: il sentire, e il tempo: la ragione.

La commedia gioca con ostacoli che preludono al vero amore. Kate è un medico malato di “over work” e che ha smesso di credere nel principe azzurro, mentre Alex è un architetto con irrisolti interiori e che vuole riappacificarsi col padre. Le due anime in pena abitano nello stesso cottage, ma non riescono mai ad incontrarsi perché l’uno vive nel passato e l’altra nel presente.

Un film sentimentale e magico, che lascia allo spettatore l’emozione di cercare, dentro il contenuto, una risposta non scontata. La cassetta delle lettere è la porta spazio-temporale: l’attrazione sboccia solo attraverso parole e sentimenti, che donano un sapore molto retrò. Infatti viene citato anche il romanzo Persuasione di Jane Austen, scrittrice di un’epoca in cui bastava avviare una serrata corrispondenza per dimostrare di essere fidanzati.

la casa sul lago del tempo film netflix
Keanu Reeves, attore protagonista del film, nel ruolo di Alex.
la casa sul lago del tempo film netflix
Sandra Bullock, attrice protagonista del film, nel ruolo di Kate.

In “La casa sul lago del tempo” è la forza del destino a guidare gli eventi, più che le conseguenze delle azioni dei protagonisti.

Ma è davvero possibile cambiare la linea del tempo? Il film non lo garantisce, ma allude solo a un possibile finale romatico per la coppia che ha cercato di piegare il tempo pur di coronare un amore nato concettualemnte ma di sicuro molto intenso.

Agresti analizza il concetto di comunicazione nel tempo, ribadendo la forza del sentimento e privilegiando ritmi lenti di narrazione. Questo rivela una coinvolgente allegoria della forza del destino e della tanto desiderata seconda chance, che scalda il cuore dello spettatore e che comunica il desiderio dei grandi amori.

Ti amo, mi ci è voluto tutto questo tempo per dirtelo ma ti amo

La casa sul lago del tempo merita di essere visto dalle generazioni moderne, quelle della società liquida di Bauman.

Proprio la generazione 2.0 dovrebbe apprezzare il vero valore della comunicazione nel tempo. Consigliato vivamente, dal momento che è disponibile anche su Netflix. Tenete a portata di mano i fazzoletti!

Simona Nati

© RIPRODUZIONE RISERVATA