MetroNerd

La Disney esclude i nani dal live action di Biancaneve: si innalzano le polemiche

Adv
Adv

La decisione, non ancora ufficiale, della Disney ha destato scalpore e proteste.

La Disney sostituirebbe i nani con delle creature magiche

Secondo The Wrap, la Disney nel Live-action di Biacaneve starebbe ingaggiando degli attori che presteranno le proprie voci per dare vita alle creature magiche che interagiranno con Biancaneve al posto dei nani. Non è chiaro se i personaggi porteranno i nomi dei nani, se saranno dei minatori, canteranno come loro…il fatto è che la casa di produzione ha acceso varie polemiche nel web al quale hanno reagito anche personaggi molto noti nel panorama cinematografico.

Il famoso attore, Peter Dinklage, è a veramente infastidito da queste notizie.

Tra questi c’è Peter Dinklage, il nuovo protagonista del Cyrano di Joe Wright, ma noto al pubblico per aver interpretato Tyrion nel Il Trono di Spade, si è infatti imbufalito quando ha capito che la versione con attori in carne ed ossa di Biancaneve non avrebbe conservato i sette nani. L’attore affetto da nanismo ha sempre combattuto contro ogni tipo di disuguaglianza ed ha sicuramente mostrato a tutti di come sia all’altezza di qualsiasi tipo di ruolo. “Davvero non voglio offendere nessuno, ma sono rimasto un po’ sconcertato quando si sono detti fieri di aver preso un’attrice latino-americana per il ruolo di Biancaneve ma […] Un momento, fermi tutti, guardate cosa state facendo. Per me non ha alcun senso. Siete progressisti da una parte ma poi continuate con quella backstory del c**** sui sette nani che vivono insieme in una caverna? Ma che c**** state facendo? Significa forse che la mia battaglia non è servita a niente? Forse non mi sono fatto sentire abbastanza. Non so quale studio ci sia dietro, ma come sono orgogliosi! Tutto il mio affetto e il mio rispetto per l’attrice e per tutte le persone che hanno pensato di aver fatto la cosa giusta, ma cosa state facendo?”

Una politica inclusiva per pochi?

Qualcuno reagirà a questa notizia dicendo che la favola è sempre stata così, e che senza i famosissimi personaggi non avrebbe alcun senso. E’ vero però che se cambia Biancaneve, anche i suoi simpatici coinquilini possono avere un aspetto diverso. E’ evidente a tutti quanto la Disney si stia impegnando per l’inclusività nei sui film, ma la questione che porta a galla Dinklage è probabilmente un’altra. Perché questa politica inclusiva deve riguardare solo alcuni personaggi ed escluderne altri? Se Biancaneve può divenire latino-americana perché bisognerebbe trovare degli espedienti per escludere i nani, soprattutto quando si tratta di una favola molto antica che ha già ricevuto molte rivisitazioni, probabilmente è una modernizzazione non voluta. Tuttavia, l’unica che potrà sciogliere ogni dubbio sarà proprio la casa cinematografica, si attendono notizie ufficiali.

La riapertura di Snow White’s Scary Adventure, una delle attrazioni originali presenti a Disneyland, ha risvegliato una serie di polemiche relative a Biancaneve e i sette nani. L’attrazione, adesso denominata Snow White’s Enchanted Wish, si distingue per un nuovo impianto audio, nuove illuminazioni e un nuova tecnologia che consente l’utilizzo di una proiezione laser in grado di mostrare la sequenza del bacio tra il Principe e la protagonista del film d’animazione che, per risvegliarsi, attende il bacio del vero amore.

Enrica Nardecchia.

Twitter https://twitter.com/MMagazineItalia
Instagram : https://www.instagram.com/metropolitanmagazineit
Facebook: https://www.facebook.com/metropolitanmagazineitalia/

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button