Attualità

La Guardia Costiera smentisce la notizia divulgata da SeaWatch

La Guardia costiera ha smentito nelle ultime ore la notizia divulgata da SeaWatch, che ieri lanciava l’allarme per un presunto gommone alla deriva: nessun naufragio, dunque, e nessuna vittima tra i migranti.

“Il mezzo ripreso da un velivolo Frontex e segnalato quale pericolo per la navigazione, era un gommone alla deriva, in area Sar libica, senza motore, verosimilmente oggetto, nei giorni scorsi, di un intervento di soccorso avvenuto da parte delle competenti autorità libiche, che hanno successivamente lasciato il natante vuoto alla deriva, traendo in salvo i migranti che si trovavano a bordo”. Lo precisa la Guardia Costiera “in merito al presunto naufragio di un gommone con migranti a bordo, reso noto ieri dall’Ong Sea Watch” 

Nella giornata di ieri, proprio in concomitanza con la festività di Pasqua, l’Ong tedesca SeaWatch ha pubblicato un tweet nel quale raccontava di quattro gommoni alla deriva con 250 migranti a bordo. Sempre secondo quanto segnalato dall’organizzazione, uno di questi si sarebbe addirittura rovesciato, causando perciò diverse vittime tra i migranti che vi erano a bordo. Migranti che, sempre secondo quanto divulgato inizialmente dalle fonti, avrebbero lanciato una telefonata disperata diffusa poi da Alarm Phone.

Nelle ultime ore, tuttavia, la Guardia costiera ha reso noto che non sarebbe avvenuto alcun naufragio nella zona segnalata dall’Ong, almeno non secondo quanto dimostrano le varie rilevazioni satellitari e i controlli aerei effettuati anche sulle aree circostanti al presunto incidente.

“Dalle immagini trasmesse non si rileva la presenza di corpi, relitti o oggetti galleggianti in mare, nelle vicinanze del gommone né nell’area circostante, che possano far pensare ad un recente naufragio”, conclude la Guardia Costiera.  

Back to top button