MovieNerd

La Regina degli Scacchi: La Serie Del Momento

Nella maggior parte dei casi, la passione più grande di moltissimi italiani è il calcio, ed è per questo motivo che siti come veneziacalcio.it offrono descrizioni dei migliori siti di bookmaker dove piazzare le proprie scommesse sportive.

Alla luce di questo, grazie a un codice promozionale sarà possibile accedere a varie offerte e tipologie di scommessa diverse.

Tuttavia, il calcio non è certamente l’unica passione degli italiani e, in particolar modo negli ultimi anni, le serie TV stanno guadagnando terreno, specialmente grazie a colossi dello streaming come Netflix e Amazon Prime.

In questo articolo ci concentreremo su una serie Netflix che da quando è stata rilasciata, ovvero qualche settimana fa, sta appassionando spettatori da ogni parte d’Italia e del mondo per la sua trama avvincente e l’incredibile storia della protagonista.

La Regina degli Scacchi, ‘The Queen’s Gambit’ in inglese, è molto di più che la semplice rappresentazione di una disciplina, si tratta bensì della storia di un genio degli scacchi, di una ragazza tormentata ma determinata a farsi strada in un mondo che era totalmente dominato da campioni uomini.

La Trama: No Spoiler

La serie, non tratta da una storia vera ma basata su un romanzo di Walter Tevis, si concentra sulla vita di Beth Harmon, una giovane orfana che all’età di otto anni scopre in orfanotrofio il suo talento per il gioco degli scacchi. In sette episodi della durata di circa un’ora lo spettatore viene catapultato nel suo mondo grazie ad una trama avvincente, personaggi interessanti, e colpi di scena incredibili che tengono tutti col fiato sospeso mentre si aspetta di scoprire se Beth riuscirà a coronare il suo sogno di diventare campionessa mondiale di scacchi. Tuttavia, crescendo Beth si troverà ad affrontare diversi avversari, sia reali che psicologici, tra cui il più pericoloso sarà proprio sé stessa.

Le Tematiche Trattate

Leggendo il titolo potrebbe sembrare che la serie parli solo ed esclusivamente di scacchi, facendo quindi erroneamente pensare che solo chi ha una conoscenza del gioco possa goderla al 100%, ma la verità e un’altra. La Regina degli Scacchi affronta tematiche che vanno ben oltre il gioco, fra tranquillanti, razzismo, alcolismo, e Guerra Fredda, il regista, Scott Frank, riesce a rappresentare in maniera praticamente perfetta quello che era il clima del mondo negli anni ’60.

Beth Harmon

Sebbene la protagonista della serie sembra un personaggio già delineato fin dal primo episodio, lo spettatore sarà spesso sorpreso e si troverà a domandarsi più di una volta il motivo che sta dietro alle scelte di Beth. Caratterizzata da un carattere forte e deciso, apparentemente senza timori e che rispecchia quello che ci si aspetta da un Gran Maestro di scacchi, Beth Harmon è allo stesso tempo impulsiva, capace di sbagliare e mettere a rischio tutto ciò che era duramente riuscita a conquistare tra vittorie e sconfitte.

A perfezionare il tutto c’è la straordinaria performance di Anya Taylor-Joy, attrice che interpreta Beth e che risulta essere perfetta in un ruolo che sembra calzarle su misura.

Sebbene probabilmente non vedremo mai una seconda stagione, non si può negare che questa serie abbia appassionato e fatto innamorare milioni di persone in tutto il mondo.

Back to top button