La Repubblica, il quotidiano compie 45 anni

Uno dei più famose testate giornalistiche italiane oggi compie 45 anni. Parliamo de La Repubblica, fondato il 14 gennaio 1946. Esso ricopre il secondo posto per diffusione e per numero di lettori, dopo il Corriere della Sera. Il suo fondatore, Eugenio Scalfari, sceglie il nome in omaggio ad un piccolo giornale portoghese che aveva preso a cuore la causa progressista della Rivoluzione dei Garofani. Insieme a lui ci sono Carlo Caracciolo, Mario Formenton e Giorgio Mondadori.

La Repubblica-photo credits: Pinterest
La Repubblica-photo credits: Pinterest

Negli anni ’70 i principali quotidiani erano L’Unità e Paese Sera. La creatura di Scalfari sceglie una via non competitiva, e si pone con una funzione di approfondimento secondario. Alla sua nascita si colloca nella fazione della sinistra laica e riformista. Al suo esordio La Repubblica si presenta con 20 pagine e caratterizzato da un formato berlinese, composto da sei colonne invece che nove.

Il primo numero aveva il prezzo di 150 lire e aveva in prima pagina il quarto governo Aldo Moro. A seguire vediamo l’articolo sul complotto politico di Giovanni De Lorenzo con la partecipazione del presidente della Repubblica Antonio Segni e quello sui rapporti tra ONU e Palestina. Erano assenti invece delle sezioni riguardanti lo sport. Lo spirito innovativo di questa testata era caratterizzato da una narrazione leggera e romanzata, tipica dei settimanali degli anni ’50-’60.

Seguici su Facebook e Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA