Cronaca

Il Corriere della Sera, attaccato sulla pubblicità di Mussolini

Rcs ha cambiato la pubblicità degli inserti sul ventennio di Mussolini, inserti che saranno in vendita a partire dal 24 aprile il giorno prima della festa della Liberazione.

Il Cdr del Corriere della sera ha scritto una lettera al direttore Fontana sulla pubblicità di Mussolini

Il cdr del Corriere della Sera ha scritto il 19 aprile al direttore Luciano Fontana per la pubblicità degli inserti sul fascismo allegati al quotidiano: Volevamo rassegnarti il nostro sconcerto e quello di tanti colleghi per la pubblicità apparsa oggi a pagina 34 del nostro giornale. Non vogliamo entrare nel merito delle scelte di chi decide i contenuti da vendere in allegato con il Corriere della Sera, ma pubblicizzare l’uscita di una collana sul “Ventennio che ha cambiato l’Italia” con tanto di foto di un sorridente Benito Mussolini in una piazza stracolma di gente è sicuramente molto discutibile. Inoltre riteniamo decisamente di pessimo gusto programmare l’uscita del primo numero della collana per il 24 aprile alla vigilia dell’anniversario della liberazione dal nazifascismo. Se non è più possibile rinviare ad altra data l’uscita della collana, almeno ti invitiamo ad una maggiore vigilanza sulle pagine promozionali inserite all’interno del giornale per salvaguardare la qualità del nostro lavoro quotidiano”.

La foto originale

Il titolone è stato modificato: non più “il ventennio che ha cambiato l’Italia” ma “il ventennio che ha sconvolto l’Italia”. Il titolo del sommario interno è stato così corretto: non più “Una collana di grandi saggi per conoscere e capire il fascismo” ma “Una collana di grandi saggi sulle origini e le conseguenze del fascismo”. E ancora. Alla frase “dalla presa del potere di Benito Mussolini” è stata aggiunto “drammatica”. Quindi ora è “dalla drammatica presa del potere di Mussolini”.

Back to top button