Calcio

Cessione Livorno, Spinelli pronto a concludere

Spinelli è pronto a sottoscrivere la cessione del Livorno. Il presidente amaranto sembra infatti ansioso di voler chiudere quanto prima i giochi. Questo il comunicato ufficiale della società.

“La famiglia Spinelli comunica che non appena riceverà dall’imprenditore Yousif, direttamente o tramite il Sindaco Luca Salvetti, la fidejussione concordata, sarà pronta a sottoscrivere atto di cessione della A.S. Livorno Calcio alle condizioni concordate lo scorso febbraio”.

Fonte: sito ufficiale del Livorno.

Ma andiamo con ordine.

Cessione Livorno, Spinelli preme sull’acceleratore

Una vicenda infinita, quasi una telenovela. Le trattative che porterebbero alla cessione del Livorno sembrano proseguire con una lentezza disarmante. Certo, l’attuale situazione internazionale non facilita le cose. Ma circa due mesi fa la questione sembrava davvero essere vicina all’epilogo. Dopo 21 anni di presidenza, Aldo Spinelli sembrava sul punto di cedere il 100% delle azioni del club toscano. L’acquirente è Majd Yousif, imprenditore di origini mediorientali a capo delle automobili elettriche da noleggio “Share’n go”. Poi qualcosa è andato storto.

Il 10 marzo Yousif ha contattato Spinelli, chiedendo se fosse possibile allungare i tempi della trattativa. L’imprenditore ha avanzato la proposta di formulare l’offerta di acquisto dell’intero pacchetto azionario della società a fine campionato. Spinelli avrebbe però posto un netto rifiuto dinanzi alla proposta. D’altro canto non ci sarebbe però stata neppure una chiusura totale. Risultato: l’ultimatum per la trattativa viene fissato a fine marzo.

L’impossibilità di effettuare spostamenti è stata però un ulteriore ostacolo ai fini del buon esito dell’operazione. E Spinelli ormai non sembra più disposto ad aspettare. Anche perché il Livorno deve guardare al futuro.

Desiderio di rinascita

Il presente infatti è tutt’altro che roseo. E non solo per il destino del campionato cadetto, che l’emergenza Coronavirus lascia ormai appeso a un filo. Ma anche per la drammatica situazione in cui versava la squadra prima che il mostro precipitasse nelle nostre vite come nel peggiore degli incubi. Il Livorno è ultimo in classifica con 18 punti. Soltanto 4 vittorie in campionato, con 23 gol fatti (peggior attacco del torneo) e 45 subiti.

Ma a preoccupare maggiormente è la situazione di totale incertezza che ha caratterizzato la stagione in corso. Quattro cambi in panchina che non hanno portato i risultati sperati. Breda, Tramezzani, Breda-bis e infine Filippini. Nell’ipotesi in cui il campionato dovesse concludersi, il destino del Livorno sembra ormai segnato. Si guarda avanti: la cessione del club significherebbe rinascita. Significherebbe provare a riportare i toscani ai livelli alti. Ma la luce in fondo al tunnel pare non essere proprio dietro l’angolo…

Foto: LaPresse

Seguici su:

Pagina Facebook ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Account ufficiale Twitter Metropolitan Magazine Italia

Back to top button