Games

Looney Tunes Mayhem, recensione: scontri esplosivi per un gioco molto ricco

Looney Tunes Mayhem recensione: per i nostalgici degli eroi d’animazione che hanno accompagnato i momenti più esilaranti della tv dello scorso secolo, arriva sui nostri scaffali il gioco perfetto. Come si possono dimenticare i Looney Tunes? Una serie di episodi con personaggi iconici, momenti di tensione, risate, accoppiate vincenti e memorabili corti per la Warner Bros e i suoi spettatori che hanno colorato infanzia e adolescenza degli utenti di tutto il mondo.

Adesso ritorna quell’atmosfera di frenesia e duelli. Fughe, attacchi, oggetti e strategie da collezionare durante le partite. Grazie ad Asmodee Italia che cura l’edizione Italiana del gioco Looney Tunes Mayhem, creato da Alexio Schneeberger, possiamo divertirci con i nostri amici a rivivere trappole e marchingegni tipici dei Looney Tunes.

Looney Tunes Mayem recensione: materiale di gioco, in cosa consiste?

Looney Tunes Mayhem, recensione: scontri esplosivi per un gioco molto ricco
Looney Tunes Mayhem – Asmodee

Osserviamo più da vicino il gioco a partire dagli elementi che lo compongono, il numero dei partecipanti e l’indicativa riguardo la durata indicata sulla confezione.

Numero di giocatori: da 2 a 4 giocatori.
Durata media: 30 min circa.
Età consigliata: dai 10 anni in su.
Lingua: edizione in italiano
L’autore: Alexio Schneeberger

I giocatori formano delle personali squadre pronte a scontrarsi faccia a faccia utilizzando trappole, oggetti e strumenti ACME.

Nel corso della partita si effettuano piccoli combattimenti tra i vari personaggi giocanti all’interno di una mappa, costruita casualmente proprio dai giocatori, e piazzando trappole, veleni.

Come per tutti i cartoni animati che si rispettino, gli eroi riescono a subire dure colpi durante gli episodi delle serie tv animate. Allo stesso modo, nel gioco Looney Tunes Mayhem non basterà sconfiggere gli avversari una volta sola, ma sarà necessario accumulare 5 punti vittoria, ottenuti con delle azioni da effettuare nei determinati luoghi piazzati sul tavolo da gioco.

Ogni personaggio ha le sue caratteristiche, in linea perfetta con il cartone animato: abilità speciali, armi, tattiche tutte coerenti con gli eroi Warner Bros: un dettaglio che ai fan non può decisamente sfuggire.

Le impressioni sul gioco : tante azioni e informazioni. Sono troppe?

Ciò che colpisce di più sono i materiali e i dettagli assegnati a ciascun personaggio: accurati e attinenti alla serie d’animazione Warner Bros. A seconda della miniatura, ci saranno determinate tattiche e non si poteva fare scelta più coinvolgente di questa.

Le miniature dei personaggi giocanti, grandi e super colorate, sono il fiore all’occhiello. Sebbene alcuni dettagli non siano dipinti alla perfezione, bisogna davvero avvicinarsi molto affinché si notino i difetti.

Ciò che colpisce di più, in particolare per i nostalgici, è l’idea di possedere dei Looney Tunes in miniatura. Sembrano oggetti da collezione, a prescindere dal gioco.

Le partite sono dinamiche soprattutto all’inizio, quando si possono ottenere punti vittoria nei luoghi.

Tuttavia, quando non è più possibile accumularne in quel determinato luogo, il gioco subisce un notevole rallentamento.

A questo punto si è costretti a scontrarsi e questo non sempre dimostra un risultato divertente.

Il gioco impostato a continui scontri crea un ritmo monotono e non sempre interessante per tutti. Non è adatto per chi preferisce giochi a percorso lineare, o quelli più intuitivi. Qui si lascia poco spazio all’improvvisazione intuitiva.

Per essere soddisfatti pienamente di Looney Tunes Mayhem deve piacere il genere skirmish (ovvero, a schermaglia).

Qui tutto è basato sugli scontri e bisogna conoscere approfonditamente le regole.

Con un solo turno e una sola mossa, infatti, succedono veramente tante cose. Il manuale è molto ricco e bisogna mantenersi concentrati per non dimenticare niente. Inoltre, è necessario leggere attentamente le istruzioni, fare più prove, attivare delle azioni e dei personaggi specifici.

Proprio per questi motivi è bene sottolineare che il tempo indicato sulla confezione è soltanto indicativo. Forse è adatto a giocatori esperti o per chi ha già dimestichezza con il gioco.

Confermato infatti che, soprattutto per una prima partita, o per il formato famiglia cui si intende indirizzare Looney Tunes Mayhem, i tempi possono risultare molto più lunghi.

I bambini in particolare, dopo pochi minuti di lettura o preparazione tra luoghi e segnalini, potrebbero stancarsi e mollare la presa. (Le informazioni e il regolamento sono molto lunghi: si tratta di un libretto ricco di indicazioni che va consultato più volte durante la partita).

Il fatto che esistano diversi elementi con tante azioni differenti e la particolarità che siano utilizzabili solo per determinati personaggi, apre la porta della curiosità per ogni giocatore che sente la voglia di poter provare un altro personaggio ancora per un’altra partita da giocare.

Tante prove e tante esperienze diverse per un gioco skirmish ricchissimo di modalità, azioni, varianti e di possibilità da sperimentare. E’ troppo o ne vorreste di più? Tutto dipende da che tipo di giocatori siete.

Articolo di Sofia Pucciotti

Seguici su Google News

Sofia Pucciotti

Laureata alla Magistrale di Editoria e Scrittura a Roma, presso La Sapienza, cresciuta a pane, Disney e fantasia.
Back to top button